Meno di 30
I Viaggi di Robi

Moj Brate - Mio Fratello


Regia: Nazareno Manuel Nicoletti (opera prima)
Anno di produzione: 2015
Durata: 78'
Tipologia: documentario
Paese: Italia/Canada/Bosnia-Erzegovina
Produzione: CSC Production - Centro Sperimentale di Cinematografia (Sede Abruzzo)
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: DCP, colore e bianco/nero
Titolo originale: Moj Brate - Mio Fratello

Recensioni di :
- LOCARNO 68 - "Moj Brate - Mio fratello" in Cineasti del Presente

Sinossi: Il regista Stefano Gabrini attraversa e ripercorre i luoghi e il vissuto di uno dei suoi pi intimi amici, lantropologo, attore e clown Alberto Musacchio, morto suicida nel 2001. Dopo averlo diretto nel film Il gioco delle ombre, nel 1996 Stefano chiede ad Alberto di seguirlo in Bosnia dove insieme orga-nizzeranno laboratori e spettacoli teatrali per bambini e adolescenti traumatizzati dalla guerra.
Dopo 14 anni Stefano contatta amici, parenti, in un racconto che si estende nello spazio e nel tempo. Prima Roma, poi la Bosnia, infine il Canada, dove negli ultimi anni della sua vita Alberto insegnava e studiava. Andato l come Ricercatore di antropologia per lUniversit dellAlberta, diventato poi archeologo, ha lasciato scritto che le sue ceneri fossero conservate nella terra di questa natura meravigliosa, che tutti i giorni lui respirava e viveva per il suo lavoro.
Storie di vite tranciate, tagliate, mai pacificate. Un cugino che conserva in un vaso una parte delle ceneri, un piccolo mucchiettino che la madre di Alberto ha portato con s dal Canada. Un fratello in cui vivo il ricordo di questa scomparsa e che ancora oggi vive il suo dolore. E poi gli amori di Alberto, donne che si nascondono allo sguardo. Domande senza risposta. Senza giudizi. Resta il dolore, semplicemente il dolore. Tutto sospeso.

"Moj Brate - Mio Fratello" stato sostenuto da:
Regione Abruzzo


  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto