Meno di 30
I Viaggi di Robi

RETE DEGLI SPETTATORI - Annunciata la selezione 2014


La giuria ha selezionato i film in due diverse sezioni: 14 film di finzione e 10 documentari.


RETE DEGLI SPETTATORI - Annunciata la selezione 2014
La Rete degli Spettatori ha annunciato la nuova Selezione 2014. La Giuria, indicata dai 100autori, composta da cinque giornalisti e critici cinematografici - Fabio Ferzetti, Oscar Iarussi, Maurizio Porro, Roberto Silvestri e Boris Sollazzo - ha operato la nuova selezione 2014.

Valerio Jalongo, regista e Presidente della Rete degli spettatori, dichiara in conferenza stampa: La chiusura delle sale nei centri storici grandi e piccoli corrisponde ad una progressiva desertificazione e omologazione culturale che si avverte in maniera sempre pi penosa in provincia, nelle periferie e nella scuola davanti a cui la politica inerte da trentanni.

Fabio Ferzetti, critico de Il Messaggero, afferma che: di questi giorni il caso clamoroso, ma non isolato, del film Hannah Arendt di Margarethe von Trotta che, malgrado lenorme interesse del tema, i grandi incassi in patria, il nome della regista che non ha certo bisogna di presentazioni, il tam tam impetuoso su internet, il trionfo al Bari International Film Festival, stato condannato a priori ad unuscita semiclandestina di soli due giorni dovuta ad un mercato della distribuzione ormai senza regole e con sempre minori spazi.

Boris Sollazzo, critico e giornalista, ribatte che: In questi tempi di crisi e di disperazione non bisogna pi aver paura e non basta pi limitarsi al vittimismo. Spesso produttori, registi e distributori non raccontano i ricatti che subiscono e non raccontando se ne rendono complici. Bisogna abbattere questo sistema, squarciare il muro dellomert e dellindifferenza, facendo in modo che i film vengano visti comunque, magari organizzando proiezioni abusive.

La giuria ha selezionato i film in due diverse sezioni: la prima, 14 film di finzione e 6 documentari, indirizzata alle sale cinematografiche e la seconda, di 18 opere, che a suo giudizio, esprimono valori sociali, artistici, culturali e storici che li rendono adatti allincontro e allapprofondimento degli studenti delle scuole superiori sul territorio nazionale.

Film di finzione selezionati dalla Giuria: "Come il vento" di Marco Simon Puccioni; "L'arte della felicit" di Alessandro Rak; "La prima neve" di Andrea Segre; "Il venditore di medicine" di Antonio Morabito; "Miele" di Valeria Golino; "Piccola patria" di Alessandro Rossetto; "Salvo" di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza; "Sangue" di Pippo Delbono; "Un castello in Italia" di Valeria Bruni Tedeschi; "Via Castellana Bandiera" di Emma Dante; "Viaggio sola" di Maria Sole Tognazzi; "Viva la libert" di Roberto And; "Zoran, il mio nipote scemo" di Matteo Oleotto;

Documentari selezionati dalla Giuria: "Che strano chiamarsi Federico" di Ettore Scola; "Indebito" di Andrea Segre; "Le cose belle" di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno; "Materia oscura" di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti; "Pays barbare" di Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi; "Sacro GRA" di Gianfranco Rosi.

I criteri di scelta concordati con l'associazione 100autori sono stati:
Film prodotti, usciti in sala o presentati a festival da novembre 2012 a novembre 2013;
Film distribuiti in sala con un numero di copie non superiore alle 150;
Opere di qualit che si prestino a rappresentare diverse caratteristiche e identit del nostro paese;
Opere che non abbiano goduto di distribuzione adeguata, e che a giudizio della commissione non abbiano sfruttato appieno il loro potenziale.

Alla giuria dei critici, si sono affiancati quattro dei migliori festival del panorama italiano, da sempre qualificati "osservatori" della produzione indipendente - Festival dei Popoli, Festival di Torino, FilmMaker e ViaEmiliaDoc che aggiungono 4 titoli alla Selezione 2014: "Dal Profondo" di Valentina Pedicini; "El impenetrabile" di Daniele Incalcaterra e Fausta Quattrini; Smettere di fumare fumando di Gipi; "Stop the Pounding Heart" di Roberto Minervini.

Gli obiettivi principali della Rete degli Spettatori sono:
realizzazione di nuovi canali e modalit di diffusione in grado di dare maggiore spazio a quelle opere cinematografiche che circolano in modo inadeguato rispetto alla loro qualit.
alfabetizzazione al linguaggio audiovisivo e diffusione di film e documentari italiani di qualit.
le scuole. La Rete degli Spettatori si prefigge di dare ai ragazzi partecipanti alle proiezioni/incontri un ruolo pi attivo. Attraverso recensioni e video, essi daranno voce alla loro esperienza di spettatori. Con i laboratori nelle scuole la Rete degli Spettatori vuole contribuire a creare una nuova generazione di spettatori pi critici e consapevoli, che rappresentino il futuro delle sale italiane.

Il progetto della Rete degli Spettatori si avvale di un portale, www.retedeglispettatori.it, dove possibile seguire il calendario delle proiezioni, nonch scaricare dei materiali extra riferiti ai film selezionati: interviste agli autori, riprese di presentazioni pubbliche, backstage, schede di approfondimento critico, pressbook, fotografie, trailer

03/02/2014, 19:18