I Viaggi Di Roby

NASTRI D'ARGENTO 75 - I premi ai giovani talenti


Festeggiano vent’anni i ‘Biraghi’ con il trio dei protagonisti di "Est - Dittatura Last Minute": Jacopo Costantini, Matteo Gatta, Lodo Guenzi e le due rivelazioni femminili dell’anno Ludovica FrancesconiI ("Sul Piu' Bello") e Alice Pagani("Non Mi Uccidere"). A Ginevra Francesconi ("Genitori vs Influencer" e "Regina") il premio che ricorda Graziella Bonacchi. E punta sui giovani anche il premio Nastri d’Argento/Persol che, alla decima edizione, sceglie tra i giovanissimi il ‘personaggio dell’anno’ Lorenzo Zurzolo dal film di Federico Zampaglione "Morrison".


NASTRI D'ARGENTO 75 - I premi ai giovani talenti
I Nastri d’Argento festeggiano il 75.mo compleanno segnalando, tra i riconoscimenti in arrivo, anche il talento di 7 giovanissimi, esordienti di oggi che saranno, secondo i Giornalisti Cinematografici, tra i protagonisti di domani. Con i tre giovani attori di "Est - Dittatura Last Minute" di Antonio Pisu, Jacopo Costantini, Matteo Gatta e Lodo Guenzi, diviso tra le platee dei concerti con Lo Stato Sociale e il suo primo set, compie già i primi vent’anni il Premio Guglielmo Biraghi che celebra fra le più giovani attrici Ludovica Francesconi, protagonista della commedia dal successo sorprendente "Sul più bello" di Alice Filippi, e con lei Alice Pagani protagonista del film di Andrea De Sica, in ‘cinquina’ tra i candidati al ‘film dell’anno’ "Non Mi Uccidere".

Nel nome del grande giornalista e critico Guglielmo Biraghi, anche Direttore artistico della Mostra di Venezia e di storiche edizioni del Festival di Taormina, il Biraghi è il riconoscimento dei Giornalisti alle ‘scoperte’ più giovani. Nato nel 2001 con due nomi diventati subito di primo piano come Jasmine Trinca, rivelazione de La stanza del figlio di Nanni Moretti e Jamie Bell, salito alla ribalta per il ruolo di Billy Elliot, il premio è diventato negli anni sempre più importante nel mondo degli agenti. Nel suo palmarès oltre 50 talenti tra i quali Adriano Giannini, Riccardo Scamarcio, Valeria Solarino, Cristiana Capotondi e Nicolas Vaporidis, e ancora Elio Germano, Valentina Lodovini, Michele Riondino, Luca Argentero e Isabella Ragonese, Sara Serraiocco, Matilde Gioli, e Greta Scarano fino a Matilda De Angelis, Pietro Castellitto, oggi anche regista, Andrea Carpenzano e Benedetta Porcaroli.

È al sesto anno anche il Premio Graziella Bonacchi nel nome dell’agente, scomparsa troppo presto, che ha lanciato le attrici e gli attori oggi più rappresentativi del cinema italiano: da Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria, Stefano Accorsi, solo per citarne alcuni. Il premio, attribuito dai Giornalisti Cinematografici insieme alle attrici e agli attori nati con Graziella nell’agenzia TNA, va quest’anno a Ginevra Francesconi, la giovane protagonista di una commedia anche candidata in ‘cinquina’ come Genitori vs Influencer di Michela Andreozzi e di un’opera prima delicata e interessante, sempre in ‘cinquina’, come "Regina" di Alessandro Grande.

E chiude l’esercito dei più giovani premiati, che riceveranno i riconoscimenti martedì 22 al MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Lorenzo Zurzolo, che ha rivelato il suo talento negli anni e quest’anno è stato protagonista del film di Federico Zampaglione "Morrison". Dopo aver frequentato i set già da bambino per la fiction, ha incontrato la musica e un film che gli ha dato la doppia possibilità di cantare e recitare. Il" Premio Nastri d’Argento/Persol", giunto alla decima edizione, lo sceglie tra i più giovani come ‘personaggio dell’anno’, segnalandolo così nel palmarès di un premio già andato a protagonisti di diverse generazioni come Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino, Maria Sole Tognazzi, Elio Germano, Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Claudio Amendola, Luca Argentero, Edoardo Leo e Andrea Carpenzano, talenti di primo piano che hanno ottenuto il riconoscimento condiviso con un brand di grande successo da oltre cent’anni, da sempre vicino al mondo del cinema internazionale.

20/06/2021, 13:18