I Viaggi Di Roby
locandina di "Parsifal"

Cast

Interpreti:
Matteo Munari (Parsifal)
Diletta Masetti (Kundry)
Luca Tanganelli (Cador)
Giovanni De Giorgi (Palamède)
Elena Crucianelli (Senta)
Zoe Zolferino (Elsa)
Marco Filiberti (Amfortas - Felipe)

Soggetto:
Marco Filiberti

Sceneggiatura:
Marco Filiberti

Musiche:
Paolo Marzocchi

Montaggio:
Valentina Girodo

Costumi:
Daniele Gelsi

Scenografia:
Livia Borgognoni

Fotografia:
Mauro Toscano

Drammaturgi a Musicale:
Stefano Sasso

Trucco:
Gino Zamprioli

Parrucco:
Rodolfo Sifari

Produttore delegato:
Stefano Sbarluzzi

Produzione esecutiva:
Sandro Frezza

Parsifal


Director: Marco Filiberti
Year of production: 2020
Durata: 135'
Tipology: lungometraggio
Genres: drammatico/fantasy
Country: Italia
Produzione: Dedalus, A.L.B.A. Produzioni
Distributore: 30 Holding
Data di uscita: 23/09/2021
Aspect Ratio: 2K
Formato di proiezione: DCP, colore
Press office: Ornato Comunicazione / Quattrozeroquattro
Titolo originale: Parsifal

Storyline: Palamède e Cador, due marinai, ingannano il tempo a bordo della loro imbarcazione, il Dedalus, in un imprecisato porto del Nord, un luogo senza tempo nel quale sono ben chiari i segni di un mondo oltre la rovina.

L’arrivo di Parsifal, un giovane svagato e ingenuo di cui nessuno conosce nulla e che sembra non appartenere ad alcun luogo del mondo, costringe i due marinai a scendere a terra, dopo che il ragazzo ha sciolto il nodo che tiene ancorato il mercantile. I due marinai si imbattono in Elsa e Senta, due prostitute conosciute nella taverna-bordello del porto gestita da Kundry, una donna che, grazie al suo straordinario carisma, riesce ad avvicinare Parsifal del quale lei solo sembra conoscere il passato.

Parsifal, lasciato il porto, prosegue la sua peregrinazione fino ad arrivare in un luogo solenne e rovinoso dove un uomo, Amfortas, ferito all’inguine, è abitato da visioni apocalittiche e straziato dal dolore del mondo del quale si sente responsabile, poiché a dominarlo è ancora una volta il lancinante e insopprimibile desiderio. Parsifal, turbato da quella visione, si dirige inconsapevolmente nel tempo e nel luogo dove quella ferita ha avuto origine, la taverna-bordello di Kundry…

Ma cosa sarà il Graal nella riscrittura che Filiberti opera sul mito epico-cristiano? Proprio qui, forse, sta l’indubbia forza che fa di questo film un progetto unico.

Ambientazione: Abbazia di San Galgano / Abbazia di Sant’Antimo / Pieve di Corsignano / Bagni di San Filippo / Cripta dei Longobardi a Abbadia San Salvatore / Celle di San Francesco a Sarteano / Val d’Orcia / Val di Chiana / Cinecittà (Roma)

Periodo delle riprese: Fine ottobre 2019 per 5 settimane

"Parsifal" è stato sostenuto da:
Regione Lazio
Le Vie del Teatro in Terra di Siena


Video


Foto