Napoli Film Festival
I viaggi di Roby
locandina di "Pasolini e la Terza Generazione"

Cast


Soggetto:
Irene Klara Dini
Paolo Pilati "Tarzanetto"

Sceneggiatura:
Irene Klara Dini
Paolo Pilati "Tarzanetto"

Montaggio:
Chiara Ferrara

Fotografia:
Enrico Manfredi Frattarelli

Suono:
Andrea D'Emilio (montaggio del suono)
Antonio Casella (missaggio audio)

Disegni e animazione:
Chiara Ferrara

Produttore esecutivo:
Alberto De Venezia

Pasolini e la Terza Generazione


Regia: Andrea Natale
Anno di produzione: 2017
Durata: 75'
Tipologia: documentario
Paese: Italia
Produzione: Ipnotica Produzioni
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Titolo originale: Pasolini e la Terza Generazione

Sinossi: Il protagonista del film è Paolo Pilati, uno dei Ragazzi di Vita, tanto cari a Pier Paolo Pasolini. Il soprannome Tarzanetto nacque una domenica di molto tempo fa al Lago di Bracciano. Il Maestro (Pasolini) era solito portare al lago i ragazzi, insieme alla scolaresca per cui lui lavorava a Ciampino. Lì, Er Ciriola, uno degli allievi, si buttò nel lago pur non sapendo nuotare; quindi, Paolo Pilati, che stava sopra un albero e aveva visto la scena, decise di buttarsi in acqua per salvare il compagno. Venne fuori un tuffo molto bello, alla Tarzan, perché partì da un albero, appunto. Ecco, da quel momento, per tutti divenne Tarzanetto.
Il titolo Pasolini e la Terza Generazione riprende il nome dell’Associazione e del libro. Paolo ci tiene a rimarcare quanto il suo Maestro di vita fosse ben disposto verso le nuove generazioni, quanto avesse a cuore la sorte dei più giovani, argomento che tornava sempre in ogni discorso.
Tutto parte dal Primo Incontro di Tarzanetto e compagni con Pasolini al “Prato delle Tavolette”. Il proseguire della narrazione ci mostra un Tarzanetto adolescente seguire gli insegnamenti del suo Maestro. Paolo diviene un giovane fabbro e inizia la sua avventura nel cinema grazie a Pasolini come effettista.
Non solo insegnante, scrittore, poeta e regista: Pasolini era soprattutto un uomo ironico, forte, maestro di arti marziali, abile calciatore, amante della buona cucina.
Come un cantastorie, Tarzanetto realizza spettacoli, scrive libri, parla coi ragazzi delle scuole. L’arte, il pensiero e la vita, generosa, di Pasolini sono il denominatore comune del suo lavoro di animatore sociale.

Note:
Il teaser e una versione del documentario in fase embrionale sono stati proiettati in alcune manifestazioni culturali, tra cui la più recente a Bagnoli Irpino il 3 giugno 2017 in ricordo del Festival Laceno d'oro che lo stesso Pasolini contribuì a far nascere partecipando come giurato.

  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto

Notizie