CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Cast

Con:
Paolo Rapuzzi (Produttore di Vino)
Edoardo Roncadin (Presidente della Bo Frost Italia)

Soggetto:
Stefano Missio

Sceneggiatura:
Stefano Missio

Musiche:
Giuseppe Napoli

Montaggio:
Letizia Caudullo

Fotografia:
Tarek Ben Abdallah

Suono:
Maricetta Lombardo
Antonio Ricossa
Fabio Santesarti

Produttore:
Carlo Cresto-Dina

Scusi, Dov'è il Nord Est?


Director: Stefano Missio
Year of production: 2000
Durata: 47'
Tipology: documentario
Genres: sociale
Country: Italia/Francia
Produzione: Fandango, La Sept ARTE, On Line Productions
Distributore: Fandango Distribuzione
Data di uscita: n.d.
Aspect Ratio: Digibeta
Formato di proiezione: Betacam SP, colore
Press office: Fandango Press Office
Titolo originale: Scusi, Dov'è il Nord Est?
Altri titoli: Succès à l'Italienne - Excuse Me, Where is the Northest? - North of Rome, East of Milan

Storyline: "Scusi, Dov'è il Nord Est?" è un film documentario su due self made man friulani, uomini che si sono “fatti da sé” sfruttando quella miscela di fantasia, attaccamento alla famiglia, capacità di improvvisare e arrangiarsi, così tipica dell’identità italiana.
Quando aveva iniziato la sua avventura, Paolo Rapuzzi, produttore di vino, aveva scommesso tutto sulla produzione di un vitigno che era proibito dalle leggi nazionali: oggi lo schiopettino viene considerato tra i migliori vini in assoluto e servito alle cene ufficiali del G8, ai grandi del mondo.
Edoardo Roncadin, partito operaio per la Germania, diventato gelataio, è ritornato in paese dodici anni fa, con l’idea di vendere surgelati porta a porta. Nessuno ci credeva, oggi il suo fatturato è di 400 milioni di dollari l’anno.
Il primo personaggio è Paolo Rapuzzi, 69 anni, che dal 1970 produce vino d’elevata qualità. Dopo la seconda guerra mondiale era andato a Milano a fare il manovale in fabbrica. Lavorava in nero con mansioni pesanti e di fortuna. Ma la lontananza dalla terra d’origine lo portò a fare delle scelte coraggiose, fino alla scommessa di tornare, di lasciare una raggiunta tranquillità lavorativa e di scommettere nuovamente per un nuovo mestiere, quello di contadino.
Il secondo è Edoardo Roncadin, 52 anni, presidente della Bo Frost Italia, azienda leader nella produzione e distribuzione di prodotti surgelati. A 18 anni è emigrato in Germania per lavorare presso una gelateria e oggi, assieme agli altri due fratelli minori, controlla una serie di società che fatturano 800 miliardi l’anno.

Ambientazione: Friuli Venezia Giulia / Veneto

Note:
Ricerche e documentazione a cura di Lucia Zorzi.

Video


Foto