OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby

Festival Bolzano Cinema Filmtage




LUNGOMETRAGGI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
Coureur (di Kenneth Mercken) Made in Alto Adige  
Cronofobia (di Francesco Rizzi) Concorso Lungometraggi  
Il Mangiatore di Pietre (di Nicola Bellucci) Concorso Lungometraggi recensione
La Spettatrice (di Paolo Franchi) Ospite d'Onore Barbora Bobulova  
Le Meraviglie (di Alice Rohrwacher) Remembering Baumi recensione recensione recensione
Un Giorno all'Improvviso (di Ciro D'Emilio) Concorso Lungometraggi recensione recensione

CORTOMETRAGGI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
La Notte di Cesare (di Sergio Scavio) Corti in Trasferta  
Opfer (di Christoph Waldboth) Local Artist    
Peng (di Martin Thaler) Local Artist    

DOCUMENTARI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
25 Jahre Rock im Ring (di Willy Theil, Matthias Keitsch) Local Artists  
Alla Ricerca di Europa (di Alessandro Scillitani) Panorama  
Arrivederci Saigon (di Wilma Labate) Concorso Documentari recensione
Becoming Me (di Martine De Biasi) Concorso Documentari    
Come Se Nulla Fosse (di Clara Delva) ZeLIG presents   recensione
Das Dorf (di Karl Prossliner) Local Artist  
Der Felderer Much Erzahlt (di Jorg Zemmler) Local Artist    
Die Vergessene Partnerschaft Bozen-Sopron/Odenburg (di Marco Sonna) Local Artist    
Franziskanerkloster (di Antonio Di Biase) ZeLIG presents  
Gemeinsam Garteln - Ein gesellschaftliches Phanomen Cchlagt Wurzeln (di Evi Keifl) Local Artist    
La Buona Novella (di Sebastiano Luca Insinga) Local Artist    
querSCHNITT, Sartoria in Viaggio (di Elisa Nicoli) Local Artist  
Stalag XB - Sandbostel (di Franz Oberkofler) Local Artist    

Data: 09/04/2019 - 14/04/2019
Luogo: Bolzano, Italia
Periodo: Aprile
Sito Web: http://www.filmclub.it

Descrizione:
L’idea da cui è nato l’evento Bolzano Cinema è quella di dare la possibilità al pubblico di potere vedere non solo film nuovi che difficilmente circuitano al cinema se non prettamente d’essai, ma anche di vedere film di registi emergenti di paesi confinanti con il nostro (e quindi Austria, Svizzera, Francia e Germania) che raramente, o addirittura mai sono stati proiettati nelle sale.
Si vuole permettere così agli spettatori di avvicinarsi alla cultura dei “vicini di casa” e al loro modo di fare cinema, anche attraverso l’organizzazione, durante il festival, di incontri con i registi stessi, gli attori e i produttori di questi film, con i quali potere avere un confronto diretto.
Ciò vale anche per la produzione cinematografica locale: sostenendo da sempre e mostrando durante il festival ciò che su pellicola viene prodotto in Alto Adige (vedi lavori della scuola Zelig) Bolzano Cinema è comunque una manifestazione da sempre attenta anche ad ogni mutamento della realtà delle produzioni locali.