OFF - Ortigia Film Festival
I Viaggi Di Roby
locandina di "Il Destino degli Uomini"

Cast

Interpreti:
Andrea Sartoretti (Luigi Rizzo)
Marta Zoffoli (Giuseppina Rizzo)
Ralph Palka (Ammiraglio Kurt Jager)
Riccardo Angelini (Agente Mutter)
Rike Schmid (Klara)
Pietro Genuardi (Ammiraglio Thaon de Revel)

Soggetto:
Salvatore De Mola
Sabina Fiorenzi
Leonardo Tiberi

Sceneggiatura:
Salvatore De Mola
Sabina Fiorenzi
Leonardo Tiberi

Montaggio:
Luca Onorati

Costumi:
Carlotta Polidori

Fotografia:
Stefano Paradiso

Casting:
Paola Squitieri

Aiuto regista:
Enzo Russo

Produttore:
Maurizio Tedesco
Manuel Tedesco

Direzione delle ricostruzioni storico scenografiche:
Mauro Vittorio Quattrina

Direttore di Produzione:
Paolo Cellini

Organizzatore Generale:
Fabrizio Manzollino

Produttore artistico:
Paola Poli

Produzione esecutiva Istituto Luce Cin ecittà:
Maura Cosenza

Direzione progetto Restauro e colorizzazione dei materiali dell’Archivio:
Marco Kuveiller

Il Destino degli Uomini


Regia: Leonardo Tiberi
Anno di produzione: 2018
Durata: 71'
Tipologia: lungometraggio
Paese: Italia
Produzione: Baires Produzioni; in collaborazione con Istituto Luce
Distributore: Istituto Luce
Data di uscita: 03/12/2018
Formato di ripresa: B/n e colore (riprese e repertorio)
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Cinecittà Luce
Titolo originale: Il Destino degli Uomini

Sinossi: Il Destino degli uomini racconta due momenti topici, due brevi periodi che raccontano una vita, quella di uno dei più funambolici eroi della Prima Guerra Mondiale: Luigi Rizzo. Uomo di mare, ammiraglio della Marina, l’autore dell’Impresa di Premuda: l’affondamento 100 anni fa, la notte del 10 giugno 1918, della corazzata austriaca Santo Stefano da solo, a bordo di un piccolo Mas, un motoscafo da assalto veloce. Un episodio entrato nella mitologia bellica, che contribuì a rompere gli equilibri anche psicologici della guerra a vantaggio dell’esercito italiano, e segnò una crepa insanabile per il secolare impero austro- ungarico, che quella notte vide l’inizio della fine. Un episodio di cui rimangono indelebili drammatiche immagini originali dell’affondamento della corazzata austriaca e dei suoi uomini. E che insieme ad altri passaggi memorabili della parabola di Rizzo viene evocato nel film dallo stesso ammiraglio durante un duro interrogatorio, condotto in un’altra guerra, la Seconda, dentro un carcere da parte di uomini del Terzo Reich. Per loro Rizzo era ancora l’uomo di Premuda, che aveva fatto esplodere l’onore di un Impero. Il rappresentante di una sconfitta ancora presente, e della rinascita degli italiani.

"Il Destino degli Uomini" è stato sostenuto da:
Gruppo Banco Desio
Regione Veneto
Ministero della Difesa
Marina Militare


Video


Foto