TersiteFilm
!X
locandina di "Il Generale Dalla Chiesa"

Cast

Interpreti:
Giancarlo Giannini (Gen. Carlo Alberto dalla Chiesa)
Stefania Sandrelli (Dora Fabbo Dalla Chiesa, Prima Moglie del Generale)
Francesca Cavallin (Emanuela Setti Carraro, Seconda Moglie del Generale)
Milena Mancini (Rita dalla Chiesa, Figlia del Generale)
Marco Vivio (Nando dalla Chiesa, Figlio del Generale)
Chiara Mastalli (Simona dalla Chiesa, Figlia del Generale)
Emilio De Marchi (Frate Mitra)
Sandro Giordano (Filippo Santucci)
Michele D'Anca (Angelo Branca)
Benedetta Valanzano (Emilia)
Lorenzo Majnoni (Maffei, Ufficiale dei Carabinieri)
Paolo Casiraghi (Gianni Tassi, Ex-fidanzato di Emanuela)
Teo Bellia (Francesco Coco)
Alberto Angrisano (Cap. Govoni, dei Carabinieri di Torino)
Francesco Pannofino (Cap. Liggeri, dei Carabinieri di Palermo)
Camilla Ferranti (L'Infermiera)
Edoardo Velo (Ufficiale dei Carabinieri)
Carola Stagnaro (Antonia Setti Carraro, Madre di Emanuela)
Ninni Bruschetta (Pio La Torre)
Augusto Zucchi (Ugo Mastrangeli)
Stefano Petronelli (Giudice Mario Sossi)
Mino Caprio (Telegiornalista)
Mario Bombardieri (Telegiornalista)
Anna Ammirati (Lucia Grosso)
Anita Kravos (Luciana Dona')
Alessandro Luci (Marco Renzi)
Enzo Marino Bellanich (Angelo Schiro')
Andrea Rivera (Vincenzo Volpi)
Fabrizio Romagnoli (Cangemi)
Giorgio Bettozzi (Donzelli)
Antonio Cuccovillo (BR Milanese)
Carlo Del Giudice (Magistrato Procura Genova)
Camilla Ferranti (Marta)
Giorgio Miuniucchi (Presidente della Corte)
Valentina Cenni (Sara)
Maurizio Perugini (Rappresentante Sindacale)
Fabiola Mosca (Carla)
Gianpiero Pumo

Soggetto:
Fabrizio Bettelli
Elia Contini

Sceneggiatura:
Fabrizio Bettelli
Elia Contini

Musiche:
Natale Massara

Montaggio:
Antonio Siciliano

Costumi:
Enrica Biscossi

Scenografia:
Massimo Antonello Geleng
Marina Pinzuti

Effetti:
Tiberio Angeloni
Paolo Del Bravo
Franco Galiano
Paolo Galiano
Manuel Candio

Fotografia:
Enrico Lucidi

Suono:
Vladislav Boyadjiev
Simone Chiossi
Andrea Malavasi
Marcos Molina
Fabio Patrignani
Giacomo Rende
Marco Streccioni

Produttore:
Paolo Bassetti
Massimo Del Frate

Produttore Esecutivo:
Giannandrea Pecorelli

Produttore Creativo:
Marco Videtta

Organizzatore Generale:
Riccardo Cardarelli

Assistente di Produzione:
Francesco Di Salvia

Location Manager:
Ugo Polizzi

Il Generale Dalla Chiesa


Regia: Giorgio Capitani
Anno di produzione: 2007
Durata: 198'
Tipologia: film-tv
Genere: biografico/drammatico/storico
Paese: Italia
Produzione: EndemolShine Italy, Mediavivere
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Mediaset
Titolo originale: Il Generale Dalla Chiesa
Altri titoli: The Murder of a General

Sinossi: La vita e l'opera di Carlo Alberto Dalla Chiesa, generale dei Carabinieri. Dal primo incarico siciliano al ritorno come prefetto antimafia, passando per la lotta all'organizzazione delle Brigate Rosse.

Sito Web: http://

Note:
CARLO ALBERTO DALLA CHIESA
Soldato del Regio Esercito e, dopo l'8 settembre, partigiano nelle file delle Brigate Popolari che libereranno l'Italia, combatte nelle Marche e partecipa alla liberazione d'Italia il 25 aprile 1945.
Dopo la Seconda guerra mondiale, nell'Italia Repubblicana, si arruola nei Carabinieri e subito si distingue nella lotta al terrorismo e al crimine organizzato.
Negli Anni 60 viene mandato in Sicilia, dove combatte Cosa Nostra indagando sugli omicidi di Placido Rizzotto, sulle stragi commesse dal Clan dei Corleonesi e sulla scomparsa del giornalista Mauro De Mauro.
Nel 1974 viene mandato nel Nord Italia per combattere le Brigate Rosse: le sue indagini portano all'arresto di Renato Curcio e di Alberto Franceschini. Mentre il generale sta svolgendo delle indagini sul Sequestro Moro, muore la moglie Dora. Dalla Chiesa prosegue la sua lotta e contribuisce alla sconfitta politica e militare delle BR. Proprio in seguito a questi successi, viene mandato a Palermo per combattere la Mafia.
Conosce Emanuela Setti Carraro, che sposa nonostante i pareri contrari dei figli, i quali nei mesi successivi si riappacificheranno con la giovane donna.
Torna a Palermo come Prefetto, ma lo Stato italiano, che lo aveva aiutato nella lotta contro gli estremismi politici dandogli il permesso di usare tutti i poteri che aveva a disposizione, gli d un appoggio minore, arrivando pure a osteggiarlo, a eccezione del Presidente Sandro Pertini, che lo sostiene fermamente.
Dalla Chiesa solo, sia a livello legislativo, sia a livello militare: gli viene negata una scorta adeguata.
Viene ucciso, insieme alla moglie e all'agente di scorta, in un agguato tesogli il 3 settembre 1982, nel centro di Palermo.


Video


Foto