OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby

Cast

Con:
Pino Boi
Mario Piras
Luciano Cancedda
Dante Cadoni

Soggetto:
Sergio Naitza

Sceneggiatura:
Sergio Naitza

Musiche:
Arnaldo Pontis

Montaggio:
Davide Melis

Fotografia:
Luca Melis

Suono:
Roberto Cois (Presa Diretta)
Davide Melis (Sound Design)

Operatore di Ripresa:
Maurizio Abis

Assistente alla Regia:
Valeria Masu

Assistente di Produzione:
Emanuel Cossu

Assistente Operatore:
Nicola Murenu

L'Ultimo Pizzaiolo


Regia: Sergio Naitza
Anno di produzione: 2019
Durata: 52'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Karel Film and Video Production
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Volpe&Sain comunicazione
Titolo originale: L'Ultimo Pizzaiolo

Sinossi: Buio in sala. La vecchia espressione, da felice metafora, adesso ha un amaro sapore di realt. I cinema di una volta non ci sono pi, le monosale appartengono al ricordo di spettatori con i capelli bianchi. Una rapida morte che dagli anni Ottanta ha cancellato repentinamente luoghi simbolo di ogni centro abitato, grande e piccolo, frantumando un tessuto sociale che si era formato nel corso del tempo. Ogni citt ha la sua via Gluck celentanesca: dove cera il verde e la sala cinematografica era un luogo di divertimento, cultura, condivisione, speranza ora c una citt, ovvero lingordigia immobiliare che ha cambiato la destinazione duso e soppresso una memoria collettiva. Sono arrivati i multiplex, ora diverso il modo di andare al cinema.
Ma cosa resta oggi dei tanti cinema Paradiso in Sardegna? Poco, pochissimo. Negli ultimi ventanni cambiata drasticamente larchitettura della citt, e la sua geografia di punti di riferimento. Cagliari, per esempio, non ha pi nessuna delle storiche sale, una frase come Ci vediamo davanti al cinema Olympia sotto i portici di via Roma, non si pu pi pronunciare. Ariston, Fiamma, Nuovo Odeon, Quattro Fontane, Nuovocine, Capitol, Corallo, Due Palme, Adriano sono stati spazzati via, nessuna sala cittadina si salvata.
Cos Nuoro, Olbia, Quartu, Iglesias, Lanusei. Solo Sassari, in controtendenza, ha conservato il Moderno nel cuore della citt, trasformandolo in un multiplex. Resiste qualche cinema storico a Carbonia, Oristano, Alghero, ristrutturati e sempre nel luogo dove erano nati; gli altri medi e piccoli centri della Sardegna hanno
da tempo perso la sala trasformata in edificio moderno; oppure resiste qualche struttura fatiscente, con una serranda arrugginita abbassata che nasconde un ventre ormai svuotato, senza poltrone n schermo. Ma accanto alla parabola dei cinema scomparsi, c quella dei vecchi proiezionisti (un mestiere artigianale e industriale, ora estinto), dei gestori, delle cassiere: dentro le sale sarde ci sono storie che non sono mai state raccontate, specchio di unIsola che cambiava perch il cinema inteso come luogo di ritrovo, di scambio, di crescita culturale era connesso con la realt sociale.

Sito Web: http://www.lultimopizzaiolo.com

Ambientazione: Olbia / Jerzu / Arzachena / Sassari / Assemini / Domusnovas / Cagliari / Villacidro / Guspini / Sant'Anna Arresi / Lunamatrona / Macomer / Uta / Villasor / Dorgali / Iglesias

"L'Ultimo Pizzaiolo" stato sostenuto da:
Fondazione di Sardegna
Cineteca Sarda
Sardegna Film Commission


Note:
Nel documentario sono presenti le seguenti sale cinematografiche della Sardegna: Due Palme e Alfieri di Cagliari, Ariston e Quattro Colonne di Sassari, Olimpia di Iglesias, Moderno di Sant'Anna Arresi, Verdi di Domusnovas, Nuovocine e Garibaldi di Villacidro, Pusceddu di Guspini, Tre Campane di Lunamatrona, Costantino di Macomer, Iris di Assemini, Vittoria di Uta, Astor di Villasor, Italia di Dorgali, Splendor di Arzachena, Astra di Olbia, Smeraldo di Jerzu.

Il documentario realizzzato in parternariato con: Ficc, Anec, Cinema Greenwich, Cinema Odissea, Sardinia Film Festival, Associazione Europa Cultura.

Il brano sui titoli di coda "Signora Illusione" (Cherubini-Fragna, 1939) cantato da Lia Origoni.


Video


Foto