Meno di 30
I Viaggi di Robi

PRATO FiF2 - In programma dal 16 al 18 dicembre


Tre giorni dedicati al cinema toscano. Due concorsi: Spazio Prato e Spazio Toscana. Il Premio all'Eccellenza dell'Anno al produttore pratese Emanuele Nespeca. Sabato 17 dicembre all 18:00 incontro con la Toscana Film Network.


PRATO FiF2 - In programma dal 16 al 18 dicembre
Dal 16 al 18 dicembre, presso i locali di Officina Giovani a Prato (Piazza dei Macelli, 4), si terr la seconda edizione del Prato Filmmakers in Festival, manifestazione organizzata da cinemaitaliano.info (www.cinemaitaliano.info) con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura e l'Assessorato alla Semplificazione e alle Politiche Economiche e per il Lavoro del Comune di Prato. La direzione artistica affidata a Simone Pinchiorri, coadiuvato da Francesco Ciampi. Una tre giorni dedicata al cinema toscano e pratese, con incontri, proiezioni, omaggi e concorsi.

Due i concorsi : Spazio Prato, dedicato alla cinematografia pratese e "Spazio Toscana", dedicato ai cortometraggi regionali. Sei le opere di Prato in concorso: Offline (2016) di Emanuela Mascherini, incontro di due solitudini nell'era dei social network; Ricordati di Santificare le Feste (2011) di Gabriele Cecconi, cortometraggio del decalogo dell'autore pratese; l'animazione Juan y la Nube (2014) di Giovanni Maccelli, autore che vive e produce a Madrid; il documentario La Filanda (2014) di Tommaso Capecchi, opera della serie L'Oro di Prato del Polo Universitario Citt di Prato; Libera (2011) di Olimpia Ballerini, giovane autrice ed ex studentessa dell'Accademia di Cinema e Televisione Griffith; e Aurora (2016) di Chiara Corvari, Dafne Di Vaia, Bianca Nesti ed Arianna Occhipinti, cortometraggio prodotto nellambito del laboratorio Puppet on a frame: laboratorio di film danimazione in stop-motion a cura di Consuelo Calitri, nell'ambito del progetto Officina Teen del Comune di Prato.

Sette i cortometraggi in concorso nella sezione Spazio Toscana: il documentario Champ des Possibles (2015) di Cristina Picchi, il ritratto di una citt e dei suoi ingranaggi emotivi; Disneyland (2015) di Marco Cervelli, sulla ricerca del colpevole di un efferato crimine; Domani (2015) di Alberto Vianello, su una coppia di italiani che vivono a Parigi negli anni del terrerismo islamico; Il Sarto dei Tedeschi (2015) di Antonio Losito, ambientato a San Miniato durante la seconda guerra mondiale; La Fuga (2010) di Gianmarco D'Agostino, storia di un ragazzo in fuga che si ritrova in un casolare in campagna; Tra le Dita (2016) di Cristina Ki Casini, dove una macchina da presa riesce a immortalare essenziale invisibile agli occhi; e la videoarte Train Subjective (2016) del Collettivo VideoArteVirale di Firenze.

A decretare i vincitori sar una giuria composta da Matteo Querci (regista), Federico Berti (critico cinematografico), Francesca Arena (produttrice esecutiva), Teresa Paoli (regista) e presieduta da Emanuele Nespeca (produttore). La giuria si riserva anche la possibilit di assegnare delle menzioni speciali. Oltre ai premi dei giurati, sar anche il pubblico in sala, tramite votazioni, a decretare i loro vincitori nelle due categorie del concorso.

Ad aprire le serate del 16 e 17 dicembre, alle 21:00, dedicate ai concorsi, due videoclip: Pirip dei Fantasia Pura Italiana, per la regia di Andrea Rapallini, e Bandits on Mars dei Calibro 35, realizzato dal Collettivo John Snellinberg.

Dopo Luca Calvani nel 2015, il Premio all'Eccellenza Cinematografica sar assegnato quest'anno a Emanuele Nespeca, produttore pratese, a cui il festival dedicher anche un omaggio con la proiezione Cavalli (2011) di Michele Rho, La Citt Invisibile (2011) di Giuseppe Tandoi, domenica 18 dicembre, e del cortometraggio Agosto (2015) di Adriano Valerio ed Eva Jospin.

Sabato 17 dicembre alle ore 18:00 in programma la presentazione della Toscana Film Network, associazione dei produttori toscani, passata da 9 soggetti imprenditoriali fondatori a oltre 40 per un numero di circa 80 professionisti coinvolti nel percorso di progettazione e crescita di un network volto ad incrementare la produzione e l'indotto cinematografico regionale. All'incontro saranno presenti Samuele Rossi, Emanuele Nespeca, Stefano Mutolo, Haider Rashid, Emanuela Gasbarroni oltre a Stefania Ippoliti (presidente dell'Italian Film Commission e responsabile della Mediateca Toscana), l'Assessore alla Cultura del Comune di Prato Simone Mangani e l'Assessore alla Semplificazione e alle Politiche Economiche e per il Lavoro del Comune di Prato Daniela Toccafondi.

La seconda edizione del PFiF mira a promuovere la cinematografia toscana oltre che pratese - hanno dichiarato i direttori artistici Simone Pinchiorri e Francesco Ciampi - Fulcro della manifestazione saranno i due concorsi, tredici cortometraggi che rappresentano al meglio lo spirito del festival. Siamo molti contenti di ospitare la Toscana Film Network ed in particolare di attribuire a Emanuele Nespeca il Premio all'Eccellenza Cinematografica, perch in questo momento uno dei migliori produttori indipendenti non solo a livello italiano, ma anche europeo.

La seconda edizione del Prato Filmmakers in Festival inserita nel cartellone di Prato Festival del Comune di Prato.

Main sponsor della manifestazione Palmucci, Alma Carpets ed il biscottificio Antonio Mattei.

12/12/2016, 08:30