CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

SHANGHAI FILM FESTIVAL - Il cinema italiano sbarca in oriente


Dal 25 luglio al 2 agosto la 23a edizione del celebre festival cinese, primo evento internazionale di ‘fascia A’ post COVID19. Ventisei i film italiani.


SHANGHAI FILM FESTIVAL - Il cinema italiano sbarca in oriente
Sarà il primo festival cinematografico internazionale di ‘fascia A’ ad avere luogo in presenza dopo l'emergenza COVID19, e appena aperte le vendite online nel giro di 10 minuti ha già venduto oltre centomila biglietti. Si tratta dello Shanghai International Film Festival, giunto alla sua 23esima edizione, che si terrà dal 25 luglio al 2 agosto.

Pur non ospitando incontri in presenza, il cinema europeo sarà come sempre molto presente nel programma del più importante festival cinese, e tra le trecento opere selezionate i film italiani saranno ventisei, tra cui "Tornare" di Cristina Comencini, "Hammamet" di Gianni Amelio,"Il varco" di Federico Ferrone e Michele Minzolini, "18 regali" di Francesco Amato, "A mano disarmata" di Claudio Bonivento, "L’immortale" di Marco D’Amore, "Il regno" di Francesco Fanuele, "Palazzo di giustizia" di Chiara Bellosi, "Fortezza" di Ludovica Andò ed Emiliano Aiello, "L’uomo senza gravità" di Marco Bonfanti, "La volta buona" di Vincenzo Marra, "La vacanza" di Enrico Iannaccone e "Trash" di Francesco Dafano e Luca Della Grotta.

La rassegna "Tribute to Fellini" omaggerà il maestro del cinema italiano nel centenario dalla nascita attraverso numerosi film in versione restaurata, cui si aggiungeranno i classici "L’avventura" di Michelangelo Antonioni e "Il conformista" di Bernardo Bertolucci.

21/07/2020, 07:34

Antonio Capellupo