I Viaggi di Robi
Ugo Gregoretti

28/09/1930 - 05/07/2019
Roma, Italia

Ugo Gregoretti


Filmografia dal 2000:
in produzione » La Storia sono Io: regia, soggetto, sceneggiatura
2018 » doc Il Toro del Pallonetto: partecipazione
2017 » doc 65 volte Anac: partecipazione
2016 » doc Con Ugo: partecipazione
2015 » doc Il Segreto di Otello: partecipazione
2015 » doc Pier Paolo Pasolini - Il Santo Infame: partecipazione
2014 » Buoni a Nulla: attore
2013 » doc Un Intellettuale in Borgata: partecipazione
2011 » doc Noi c'eravamo: partecipazione
2011 » Scossa: regia (Ep, "Lungo le Rive della Morte"), soggetto (Ep, "Lungo le Rive della Morte"), sceneggiatura (Ep, "Lungo le Rive della Morte")
2011 » doc Silvio Forever: partecipazione
2010 » doc Cinque Bravi Ragazzi: partecipazione
2010 » doc Ma che Storia...: Contributo
2010 » doc Sognando il Cinema - Cosa Volevano fare da Grandi quelli che Oggi fanno Cinema?: partecipazione
2008 » doc Venezia'68: partecipazione
2007 » doc Il Favoloso Mondo di "G.". Il Cinema di Ugo Gregoretti: partecipazione
2006 » doc Adolfo Celi, un Uomo per Due Culture: partecipazione
2005 » doc Ugo & Andrea: partecipazione
2003 » doc Cesare Zavattini: partecipazione
2002 » doc La Primavera del 2002. L’Italia Protesta l’Italia si Ferma: regia

Biografia:
Nella sua carriera ha firmato la regia di opere liriche e teatrali, di trasmissioni televisive, dei film degli anni Sessanta, degli sceneggiati televisivi, del cinema militante. Ha diretto per quattro anni il Teatro Stabile di Torino e per dieci anni la rassegna teatrale “Benevento città spettacolo”, da lui anche fondata. È stato, inoltre, presidente per sei anni dell’Accademia Nazionale di Arte drammatica “Silvio D’Amico” e recentemente dell’ANAC, la storica Associazione Nazionale degli Autori Cinematografici. Riconosciuto unanimemente come arguto e ironico osservatore di costume in televisione, si pensi ai vari Controfagotto, 1960, Il Circolo Pickwick, 1968, alle serie parodistiche Romanzo popolare italiano, 1975, e Uova fatali, 1977, all'omaggio a Zavattini scrittore, 1982, all'inchiesta Sottotraccia, 1991, dedicata all'Italia “minore” e seminascosta. Tra i film per il cinema I nuovi angeli (1962), film-inchiesta sui giovani, l'apologo fantascientifico Omicron (1963), due documentari (Apollon, una fabbrica occupata, 1969; Contratto, 1971) e l'autobiografico Maggio musicale (1990). Nel 1998 ha messo in scena Purgatorio 98, una versione rivisitata del Purgatorio di Dante, che contiene elementi di contaminazione come l'uso del dialetto napoletano. Nel 2006 ha pubblicato la sua autobiografia: Finale aperto. Il 15 maggio 2009 gli è stato consegnato il Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi, conferito alla carriera, quale "giornalista, autore teatrale e televisivo, regista, attore, sempre uomo d'alto impegno intellettuale e civile". Ha anche condotto la trasmissione televisiva della RAI Lezioni di design, dove si discuteva dei più importanti oggetti e costruttori di design.
(ultima modifica: 11/08/2011)