FilmdiPeso - Short Film Festival

Alessandro Borrelli


Filmografia dal 2000:
in produzione » doc Sand Roads: produttore
in produzione » Di Fame non si Muore: produttore
in produzione » doc Il Momento di Passaggio: produttore, Produttore Esecutivo
in produzione » doc Tangentopoli - ovvero come scoprii che non mi preoccupavo affatto e amavo le tangenti: produttore
in produzione » Fingertips: produttore
2019 » doc At the Matinée: produttore
2019 » doc Dimmi chi Sono: produttore, Direttore di Produzione, Produttore Esecutivo
2017 » doc Anatomia del Miracolo: produttore (Associato)
2015 » doc I Ricordi del Fiume: produttore
2015 » corto Nino & Felix: produttore
2014 » La Sapienza: produttore (La Sarraz Pictures)
2013 » doc Dal Profondo: produttore, Produttore esecutivo
2013 » doc Quadri Espansi - La Formazione nel Cinema Italiano: partecipazione
2012 » doc Cadenas: produttore
2012 » doc Le (r)esistenti: produttore
2011 » doc Raunch Girl: produttore (La Sarraz Pictures)
2011 » Sette Opere di Misericordia: produttore
2010 » doc Bakroman: produttore, Produttore Esecutivo
2010 » doc L'Ultima Battaglia delle Alpi: produttore, Prodore Esecutivo
2010 » doc Pink Gang: produttore
2009 » doc Giallo a Milano: produttore
2008 » doc Diario di uno Scuro: produttore
2007 » doc Io Non Sono Un Moderato: produttore
2007 » doc L'Esame di Xhodi: produttore
2004 » doc Kitantara - Piccole Storie: regia, produttore
2001 » Epoché - Sospensione: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, produttore

Biografia:
Laureando in Filosofia a Roma – dove attualmente vive – e di nazionalità italiana e tedesca
Dopo essersi diplomato al liceo classico a Torino, città dove è cresciuto, inizia a collaborare per un giornale di cinema e a scrivere sceneggiature per corto e lungometraggio che partecipano a diversi concorsi nazionali.
Nello stesso periodo comincia a collaborare con diverse compagnie teatrali e lavora per alcune produzioni come assistente ed operatore, incominciando a realizzare alcuni video sperimentali.
Nel 1997 realizza il suo primo cortometraggio in pellicola, “Gymnopédie” (1997) che viene distribuito e premiato al festival di Locarno nel 1998.
Realizza il documentario “Breve inchiesta su Davide” (1998), mentre nel 1999 realizza il cortometraggio “Il confronto” in concorso al festival Arcipelago 2000 (Roma) come anche “Un altro giorno, ancora...” (Arcipelago 2001) e vincitore del concorso Videovidéo di Udine.
Nel 2001 esordisce nel lungometraggio con “Epoché - Sospensione”, film che ha scritto, diretto e montato.
La Sarraz Pictures è stata fondata nel 2004, dopo alcune esperienze di Alessandro Borrelli come Autore e poi produttore in altre società italiane. Nel 2004 stesso Borrelli dirige e produce in Madagascar il film documentario “Kitantara” che vede anche la partecipazione di Arturo Brachetti. Segue dal 2004 al 2011 la produzione di altri dodici film documentari di creazione, che hanno sempre uno sguardo rivolto al mercato e alla co-produzione europea, La Sarraz Pictures ha infatti collaborato con società tedesche, francesi, svizzere, rumene, spagnole e danesi per lo sviluppo e la produzione dei propri progetti.
Tra i titoli prodotti, ricordiamo i film dei fratelli torinesi Gianluca e Massimiliano De Serio “L’esame di Xhodi” e “Bakroman” (il primo premiato, il secondo vincitore al Torino film festival), “Giallo a Milano” di Sergio Basso, presentato in oltre quaranta festival nel mondo, premiato in Cina e Francia, “Pink Gang” del torinese Enrico Bisi e “Cadenas” di Francesca Balbo.
Dal 2010 La Sarraz Pictures inizia un’importante collaborazione con i portali on line Corriere.it e Corriere.TV del Corriere della Sera producendo quattro progetti crossmediali/ docuweb e avvia un progetto di distribuzione nelle sale cinematografiche che porterà fino a oggi quattro dei propri film prodotti in sala.
Nel 2011 produce il film di finzione dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio "Sette opere di misericordia", che vede la sua prima mondiale in concorso al Festival di Locarno, vincitore di quattro festival internazionali (Grenoble, Annecy, Villerupt e Nantes), premiato al festival di Marrakech per la miglior regia e presentato in oltre trenta festival internazionali (tra questi anche Torino, Busan, Londra, Rio de Janiero, Varsavia, Copenhagen).
Sempre nel 2011 Alessandro Borrelli è stato selezionato a partecipare alla 21a sessione dei prestigiosi “Atéliers du Cinéma Européen”, dove ha avuto la possibilità di implementare i contatti della propria società in Cina, in vista di una co-produzione cinese.
(ultima modifica: 21/05/2012)