I Viaggi Di Roby

Scalfari. A Sentimental Journey


Director: Michele Mally
Year of production: 2021
Durata: 75'
Tipology: documentario
Genres: biografico
Country: Italia
Produzione: 3D Produzioni, Rai Documentari
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: DCP, colore
Press office: Annarita Peritore / Rai
Titolo originale: Scalfari. A Sentimental Journey

Storyline: “Guardando a ritroso l’arco della mia vita di momenti di felicità e di senso compiuto ne ho avuti tanti a compenso delle fatiche, delle lotte, dei rischi. Una vita piena non serena ma fortunata e felice. Molte ansie e anche molti complessi di colpa, molta fiducia in me stesso, molto amore verso gli altri, unito ad una intensa competitività. Ho dato molto amore e moltissimo ne ho ricevuto”.
Eugenio Scalfari

Un uomo che si è molto raccontato Eugenio Scalfari e che molto è stato raccontato.
L’intellettuale, il giornalista, il fondatore di ”La Repubblica” la cui vita ha accompagnato a lungo la storia del nostro paese è stato non solo uno degli analisti più raffinati dei cambiamenti della società italiana, ma anche il narratore della propria esistenza. E chi di Scalfari ha voluto raccontare la vita ne ha spesso ripercorso la figura pubblica al centro di snodi importanti della vita civile, politica ed economica, ma meno l’uomo nella sua dimensione privata, dentro le relazioni affettive più profonde. Perché nessuno ha mai potuto guardare Scalfari così vicino da riuscire a restituirlo in maniera assolutamente inedita, intima e particolare. Lo hanno fatto Donata ed Enrica, le sue figlie, in un documentario fuori dagli schemi e dall’ufficialità. Attraverso i loro occhi, quelli di Enrica, fotografa e quelli di Donata, giornalista, conosciamo il suo temperamento, le sue battaglie, le sue passioni in un disegno inedito ed esclusivo. Un percorso narrativo fatto anche del racconto di contrasti, di dinamiche familiari, di scelte difficili e di confronti sulla politica e sulla società. Lo sviluppo del documentario è attraversato dal dialogo tra Scalfari e le figlie, una conversazione non forzata, non costruita che avviene tra le mura di casa, nella totale libertà dello scambio tra persone profondamente unite. Le parole che ricongiungono i ricordi delle figlie con quelli del padre: i fatti, gli episodi di cronaca, di politica e di storia del paese, rinarrati in un confronto che è
anche generazionale.

Le loro conversazioni riportano alla memoria alcuni episodi dimenticati, e, per la prima volta, lo scambio  padre e figlie farà riemergere ricordi, timori e speranze con assoluta autenticità.
I temi che Donata ed Enrica affrontano con il padre sono il rapporto paterno-filiale, il potere, le sfide, l’amore, le scelte dolorose, ma anche la paura, il tempo incerto della vecchiaia, la morte e il rapporto privilegiato di amicizia con Papa Francesco. Si guarda al futuro che per Scalfari ha un nome e un volto, quello di suo nipote ventenne Simone con cui ha un legame commovente, un ragazzo attraverso cui rivedersi, immaginarsi, ma anche accorciare le distanze con il mondo – per lui lontano - dei giovanissimi. Il pubblico e il privato si intersecano, il lessico familiare, la dimensione intima ed affettiva accanto a tutto ciò che ha reso Eugenio Scalfari un personaggio iconico. 

Il ritratto di un uomo e di un padre che al sentimento profondo dell’etica, la cui ricerca non ha mai interrotto, ha sempre accompagnato allegria e spensieratezza, qualcosa che pochi riescono a percepire nella figura di Scalfari, ma che Donata ed Enrica ritengono essere uno dei suoi tratti distintivi. Ad aiutare in questo percorso materiali video fotografici inediti che raccontano lo Scalfari meno conosciuto. 

Video


Foto