Sudestival il cinema italiano in Puglia
I viaggi di Roby
Festival del Cinema città di Spello

Prima che il Gallo Canti (Il Vangelo secondo Andrea)


Regia: Cosimo Damiano Damato
Anno di produzione: 2018
Durata: 73'
Tipologia: documentario
Genere: biografico/sociale
Paese: Italia
Produzione: LOFT Produzioni; in collaborazione con B-Side Communication, Comunità di San Benedetto al Porto
Distributore: Loft
Data di uscita: 01/02/2018
Formato di proiezione: HD, colore
Titolo originale: Prima che il Gallo Canti (Il Vangelo secondo Andrea)

Recensioni di :
- PRIMA CHE IL GALLO CANTI - Il Vangelo secondo Andrea

Sinossi: l testamento spirituale di Don Andrea Gallo in un viaggio attraverso la musica d’autore italiana. Sono tanti gli artisti che hanno scritto canzoni ispirate a temi sacri in cui riversano dubbi esistenziali, preghiere laiche, presentando un Dio più vicino all’uomo. Don Andrea Gallo racconta, a modo suo, le canzoni dei cantautori che affrontano temi a lui cari come il bisogno d’amore, gli umili, la strada, la solidarietà, la solitudine. Un commovente testamento spirituale del prete amato da De Andrè. “Quando l’uomo raggiunge la sua consapevolezza, anche nel caso di un artista o un cantante, si sente solo – racconta don Gallo - Allora è questa la paura: la solitudine. Si accorge però che da qualche parte la luce arriva. Dov’è questa ricerca? … In certi momenti pur aver raggiunto il successo, però tenendo conto dell’incedere degli anni dell’età, ci si sente soli... Però nel profondo dell’uomo c’è questa aspirazione, un cammino, un obiettivo di transitare con molta serenità per sciogliere questo mistero, queste paure, un passaggio dalla solitudine alla festa e poter gridare sono avvolto dall’amore.. c’è qualcuno che patisce con te, che cammina con te, che soffre con te, che gioisce con te”.Il film nasce dal canovaccio teatrale di uno spettacolo a cui stava lavorando Don Andrea Gallo con lo stesso regista Damato. Lo spettacolo doveva debuttare a settembre del 2013 ma Don Andrea pochi mesi prima, con il suo toscano in bocca ed il borsalino, si sedeva al tavolo del “Roxy Bar” ovvero il paradiso dei Poeti. Con questo film “ Don Gallo – racconta Damato - va finalmente in scena, insieme ai suo amici, scrittori, cantanti, musici, teatranti, intellettuali e soprattutto la sua Genova ed i ragazzi della Comunità di San Benedetto al Porto”. “ Il più grande insegnamento di don Gallo è stato: guardare gli altri e ascoltarli. Capirli. Rendersi conto della diversità di chi ti sta davanti, comprendendola” racconta un commosso Vasco Rossi.

Video


Foto