Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi
locandina di ""

Cast

Interpreti:
Fabrizio Gifuni (Renato Sapienza)
Valerio Binasco (Walter Taranto)
Antonio Catania (commissario Lucidi)
Erika Bernardi (Claudia)
Riccardo Zinna (ispettore Esposito)
Ugo Conti (Enzo Pece)
Adriano Pappalardo (Michele Manzo)
Riccardo Montanaro (Donato Catena)
Cesare Apolito (Christian Granelli)
Franco Neri (Vito Vitale)
Carlo Giraudo (Fratello Renato)
Gino Baudrino (Padre Renato)
Ezio Sega (Giudice Mistretta)
Angelo Giugliano (amico invadente)
Antonio Mazzara (cassiere)
Roberta Lena (ex moglie di Renato)
Renato Liprandi (cassiere capo)
Paolo Belletrutti (dirigente delle Poste)
Franco Abba (impiegato)
Carmelo Dovere (poliziotto)
Domenico Coccimiglio (Mimmo)
Claudio Nicola Contartese (postino)
Maurizio Conterno (medico)
Cristina Giorgetti (Vincenza)
Lisa Gritti (Katy)
Annamaria Biletta (madre di Renato)
Elena Presti (Mirna)
Guido Steglio (giocatore)
Lioudmilla Tchernova (Rossella)

Soggetto:
Leonardo Fasoli
Gianluca Maria Tavarelli

Sceneggiatura:
Leonardo Fasoli
Gianluca Maria Tavarelli

Musiche:
Ezio Bosso

Montaggio:
Marco Spoletini

Costumi:
Lia Francesca Morandini

Fotografia:
Pietro Sciortino

Suono:
Mario Iaquone

Aiuto regista:
Nicola Rondolino

Produttore:
Vittorio Cecchi Gori

Operatore:
Gianni Gebbia

Trucco:
Gino Tomagnini

Direttore di produzione:
Remo Chiappa

Ispettore di produzione:
Lia Furxhi

Organizzazione generale:
Maurizio Pastrovich

Qui non è il Paradiso


Regia: Gianluca Maria Tavarelli
Anno di produzione: 2000
Durata: 104'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico/poliziesco
Paese: Italia
Produzione: Cecchi Gori Group
Distributore: Cecchi Gori Distribuzione
Data di uscita: 22/09/2000
Formato di ripresa: 35mm
Formato di proiezione: 35mm, colore
Titolo originale: Qui non è il Paradiso
Altri titoli: Here is not a Paradise

Sinossi: Torino, febbraio 1996. Il furgone blindato delle Poste effettua il solito giro di ritiro sacchi-valori dagli uffici periferici. La mattina dopo, all'apertura dei plichi, denaro ed assegni sono stati sostituiti da carta straccia. Iniziano le indagini e subito si scoprono i responsabili: Renato Sapienza, autista del furgone, ed il suo collega Walter Taranto sono spariti. Separato e con figlia a carico, è poeta dilettante e tira tardi ogni notte con l'amico, sempre in cerca di una nuova conquista. Ed anche quando arriva l'amore, continua ad essere insoddisfatto e ad anelare un lontano “paradiso”: Costarica. Secondo lui il sogno si può avverare solo con un “colpo” studiato in ogni minimo particolare. Ma l’impresa finisce tragicamente, perché il delinquente “sognatore” viene liquidato dai complici professionisti. Il commissario Lucidi che compie le indagini trova una sveglia che segna le sei trafitta da un coltello, quasi a voler rompere definitivamente la monotonia. Anche il commissario è stanco della solita routine, ma l’accetta con rassegnazione.

Sito Web: http://www.quinoneilparadiso.it

Ambientazione: Torino / Brandizzo / Bussoleno / Moncalieri / Pancalieri / Pinerolo / Poirino / Racconigi / Rivoli / Finale Ligure

"" è stato sostenuto da:
Film Commission Torino Piemonte


Note:
Il film è basato su una storia realmente accaduta in Italia nel 1996.
Musiche di repertorio: E. Ruggeri, M. Zarrillo, M. Monte.


Video


Foto