-D30
I Viaggi di Robi

Mare Nero


Regia: Roberta Torre
Anno di produzione: 2006
Durata: 83'
Tipologia: lungometraggio
Genere: erotico/noir
Paese: Italia/Francia
Produzione: Cattleya, Babe Films; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: 01 Distribution
Data di uscita: 25/08/2006
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Studio PUNTOeVIRGOLA / 01 Ufficio Stampa
Vendite Estere: Adriana Chiesa Enterprises
Titolo originale: Mare Nero
Altri titoli: Mare Buio - The Dark Sea

Sinossi: Un delitto, un fatto di cronaca come tanti. Per Luca, ispettore di polizia alle prese con il trasloco della sua compagna che ha deciso di andare a vivere insieme a lui, in principio è solo una chiamata di servizio in un momento inopportuno. Ma Luca si dedica al suo lavoro con scrupolo ed è dotato di una sensibilità che lo distingue dal cinismo disinvolto dei suoi colleghi. È anche per questo che Veronica si è legata a lui con uno slancio che le ha fatto accettare con entusiasmo - a lei, francese - l’idea di trasferirsi in Italia.
Il loro è un amore ancora giovane, che forse non ha affrontato grandi prove, ma mostra già i connotati di un legame molto forte, esclusivo.
Quella chiamata, però, porta Luca ad occuparsi di un caso che subito lo turba e lo coinvolge più di qualsiasi altro in passato: una ragazza di nome Valentina, bellissima e poco più che adolescente, è stata uccisa in circostanze misteriose nella sua casa di studentessa fuori sede.
Per l’ispettore comincia un’indagine che travalica i confini dell’impegno professionale e si insinua fra le pieghe della sua vita privata, nelle zone d’ombra del suo rapporto con Veronica. Il lavoro, che Luca si era sempre sforzato di tenere separato dalla vita privata, adesso si introduce in maniera subdola nei discorsi con la sua compagna.
Le indagini sin dall’inizio sembrano non promettere sviluppi decisivi. Valentina è un’immagine sfuggente che le testimonianze di amici e familiari non riescono a mettere a fuoco: studentessa modello e inquieta frequentatrice di giri pericolosi.
Sullo sfondo di una metropoli composita e indefinita, Luca dapprima si avventura nei labirinti di un locale notturno, la cui atmosfera carica di grottesca sensualità gli provoca uno stordimento dalle sfumature allucinatorie, e infine approda agli ambienti dove si pratica lo scambio di coppie.
Nel frattempo anche il rapporto con la sua donna ha preso pieghe imprevedibili. Veronica è una donna giovane e molto bella che, per il suo lavoro di agente immobiliare, entra quotidianamente in contatto con uomini sconosciuti, in appartamenti deserti. La suggestione di questa immagine si trasfigura per Luca in una ossessiva fantasia erotica, in un crescendo di giochi e provocazioni a cui Veronica si concede, anche se con qualche remora.
L’indagine in corso giunge ad un punto morto e forse nessuno riuscirebbe a risolvere il mistero della morte di Valentina se non ci fosse un risvolto inatteso.
Nonostante tutto però, agendo all’insaputa dei suoi superiori, Luca prosegue le sue ricerche. Sempre più ossessionato dal ricordo di Valentina, continua ad addentrarsi negli ambienti che la ragazza frequentava, senza più l’alibi dell’indagine, come se, al di là del delitto, fin dal principio avesse cercato di scoprire qualcosa che lo riguarda molto da vicino. Procede in maniera convulsa, violenta, tralasciando il senso del dovere ed escludendo ogni principio deontologico, fino a scavalcare i suoi limiti.
Incapace di opporre resistenza, scivola nel delirio di un girone infernale e vive una serie di esperienze senza più riuscire a distinguere il confine tra realtà e follia.
Forse è tutto un sogno, o meglio, un incubo, carico di fantasmi, proiezioni e immagini ossessive. Un apparente mare nero, senza luce, senza possibilità d’uscita, che in realtà permette un risveglio. O forse no.

Sito Web: http://www.cattleya.it/movies/details.php?id=28

Ambientazione: Napoli

Libri correlati:
"I Baci mai Dati e altre Storie. Il Cinema Irriverente di Roberta Torre"
di Francesca Conti, Chiara Fonio, 147 pp, Edizioni di Passaggio, collana le flâneur, 2011
Questo libro, che riunisce contributi di diversi ambiti disciplinari, indaga il rapporto tra il cinema di Torre e i luoghi della finzione narrativa, guardando al cinema non solo come opera d’arte e dunque come oggetto estetico, ma anche come complessa operazione economica che vive in uno stretto rapporto con il territorio che racconta.
prezzo di copertina: 18,00

Acquistalo su € 15.00



Video


Foto