CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby
Barbara Cupisti

00/00/1962
Viareggio (LU), Italia

Barbara Cupisti


Filmografia dal 2000:
2020 » doc My America: regia, soggetto, sceneggiatura
2018 » doc Womanity: regia, soggetto, sceneggiatura
2015 » doc Esuli: L'Ambiente: regia, soggetto, sceneggiatura
2015 » doc Esuli: Le Guerre: regia, soggetto, sceneggiatura
2015 » doc Esuli: Tibet: regia, soggetto, sceneggiatura
2013 » doc Interferenze Rom: regia, soggetto, sceneggiatura
2012 » doc Fratelli e Sorelle - Storie di Carcere: regia, soggetto, sceneggiatura
2011 » doc Io Sono. Storie di Schiavitù: regia, soggetto, sceneggiatura
2008 » doc Vietato Sognare: regia, soggetto, sceneggiatura
2007 » doc Madri: regia, soggetto, sceneggiatura
2001 » Sotto gli Occhi di Tutti: attrice (Barbara)
2000 » Denti: attrice (Segretaria Dottor Calandra)

Biografia:
Diplomata all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico, inizia la sua carriera come attrice di teatro con Peppino Patroni Griffi e poi nel cinema con La Chiave, di Tinto Brass. In seguito lavora anche con Dario Argento, Michele Soavi, Lucio Fulci, Lamberto Bava, Norman Jewison, Paul Planchon, Antonio Pedro Vasconcelos, John Lofve, Gabriele Salvatores, Angelo Orlando, Carlo Verdone e Franco Bernini. Nel 2002, è apparsa in Total Kheops con Marie Trintignant e Richard Bohringer. Passata poi alla conduzione e in seguito alla regia di programmi socio culturali su Rai Tre, Rai Sat e Rai International scopre l’interesse nel raccontare storie di uomini e donne, trovando nel documentario il modo ideale di scrivere per immagini. Inizia quindi a girare lunghi documentari per il cinema. Il suo primo film, Madri, proiettato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia del 2007, ha vinto il David di Donatello nel 2008 come Miglior Documentario dell’anno. Il secondo documentario, Vietato sognare (2008), proiettato in diversi festival cinematografici internazionali, ha ricevuto riconoscimenti quali l’“Amnesty International Cinema and Human Rights Award” al Festival Internazionale del Cinema di Pesaro e l’Alto Patronato da parte dell’Unicef Italia. Nel 2011, il film Io Sono, che ha ottenuto il patrocinio di Amnesty International, è stato presentato fuori concorso alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Nel 2012, Fratelli e Sorelle, storie di carcere, realizzato con Rai Cinema, vince il Premio Flaiano e il Premio Ilaria Alpi per il Miglior lungo reportage italiano e viene candidato come Miglior documentario di lungometraggio ai David di Donatello. Nel 2013 il documentario Interferenze Rom, e nel 2014/15 Esuli, trilogia che racconta storie di esuli del Terzo Millennio, vincendo il Nastro d’Argento per i documentari. Nel 2016/17 Womanity, documentario lungometraggio ambientato tra India, Egitto e USA, che narra la “resilienza” delle donne, presentato alla Festa del Cinema di Roma 2018 e vincitore del miglior Documentario al Festival Internazionale del Cinema di Madrid.
(ultima modifica: 18/11/2020)