I viaggi di Roby
locandina di "Primo Amore"

Primo Amore


Regia: Matteo Garrone
Anno di produzione: 2004
Durata: 100'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Fandango; in collaborazione con Medusa Film
Distributore: Fandango Distribuzione
Data di uscita: 13/02/2004
Formato di ripresa: 35mm
Camera: Arri 535b
Post Produzione: Laboratorio di sviluppo Technicolor.
Formato di proiezione: 35mm, colore
Vendite Estere: Fandango Portobello
Titolo originale: Primo Amore

Sinossi: Vittorio cerca una donna che corrisponda al suo ideale. Attraverso un annuncio incontra Sonia, una ragazza dolce, simpatica, intelligente, ma che pesa 57kgTroppi. Lui, che di mestiere fa lorafo, vorrebbe modellare il suo corpo e la sua mente come il fuoco fa con loro dei suoi gioielli.

Ambientazione: Vicenza

Libro sul film "Primo Amore":
"Il Cacciatore di anoressiche"
di Carlo Mariolini, 144 pp, Gruppo Edicom, 2004
"Il cacciatore di anoressiche" di Marco Mariolini, riproposto in terza edizione, il libro nel quale l'autore confessava nel 1997 vent'anni di aggressioni a donne, tutte anoressiche, annunciando un delitto, poi commesso un anno dopo: il 14 luglio 1998, infatti, Mariolini uccise a Intra una giovane e per l'omicidio sconta una condanna definitiva a trent'anni. Al libro liberamente ispirato il film "Primo amore" di Matteo Garrone.
prezzo di copertina: 13,00


Libri correlati:
"Non solo Gomorra. Tutto il cinema di Matteo Garrone"
di Domenico Monetti, Luca Pallanch, Pierpaolo De Sanctis, 183 pp, Edizioni Sabinae, collana Cinema italiano, 2008
Quello di Matteo Garrone uno dei pochi sguardi cinematografici capaci di interpretare lucidamente l'Italia di questi anni, secondo un'indagine estetica personale e coerente, attenta alla forza delle immagini e sensibile al prodursi delle emozioni pi che alla cronaca delle informazioni. Questa monografia ne descrive il metodo di lavoro e lo stile di regia attraverso alcuni interventi saggistici e un corposo apparato di interviste, oltre che allo stesso Garrone a cura di Maurizio Braucci, anche ai suoi pi stretti collaboratori: Gianni Di Gregorio, Massimo Gaudioso, Marco Onorato, Marco Spoletini. Oltre ai testi dei tre curatori, il volume ospita i contributi di Italo Moscati e Francesco Crispino. In appendice, una selezione ragionata delle recensioni dei film, a testimoniare l'evolversi delle opinioni della critica, con un approfondimento sul "fenomeno" Pranzo di ferragosto, il film di Di Gregorio prodotto da Garrone. Con la prefazione di Goffredo Fofi.
prezzo di copertina: 18,00


Note:
Il film ispirato ad un fatto di cronaca realmente accaduto
Matteo Garrone ha vissuto per 1 anno a Vicenza per girare il film


Video


Foto