CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby
locandina di "Un Mondo in Piu'"

Cast

Interpreti:
Francesco Ferrante (Diego)
Francesco Di Leva (Franco)
Denise Capezza (Tea)
Tezeta Abraham (Naja)
Alessandro Bernardini (Walter)
Eva Cela (Veronica)
Claudio Segaluscio (Glauco)
Gigio Morra (Bossa Abbagnale)
Renato Carpentieri (Professor Valenti)

Soggetto:
Luigi Pane

Sceneggiatura:
Luigi Pane

Musiche:
Thomas Enhco

Montaggio:
Francesco Panetta

Costumi:
Antonella Balsamo

Scenografia:
Sara Stachezzini

Fotografia:
Matteo De Angelis

Suono:
Michele Priore
Gianfranco Tortora

Casting:
Camilla Tempera

Aiuto regista:
Giovanni Dentici

Produttore:
Simona Ferri
Marco Tempera
Francois Cohen Seat

Produttore Esecutivo:
Angelo D'Acunto

Produttore Esecutivo:
Raffaello Sarago'

Un Mondo in Piu'


Director: Luigi Pane (opera prima)
Year of production: 2021
Durata: 109'
Tipology: lungometraggio
Genres: drammatico
Country: Italia
Produzione: Candide Films, Play Entertainment, Candide Films
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: DCP, colore
Press office: Chiara Del Zanno / Valentina Palumbo
Titolo originale: Un Mondo in Piu'

Storyline: Primavera 2020. In piena pandemia, Diego, un ragazzo napoletano, ha appena compiuto diciotto anni. Si chiama così in onore di Diego Armando Maradona, l’idolo di suo padre Franco, grande tifoso del Napoli. Ma Diego non ama il calcio e non vive a Napoli. Non più. Dopo aver perso la madre, il ragazzo si è trasferito da circa due anni con Franco in un difficile quartiere della periferia romana, dove
sembra essere entrato più in sintonia con i profughi africani che occupano il palazzo di fronte al suo che non con i nuovi compagni di scuola.
Le sue giornate trascorrono solitarie ed introverse, fino a che Franco, per ragioni di forza maggiore, è costretto ad ospitare in casa loro la giovane Tea, una ragazza ribelle e indocile, rivoluzionaria ed anticonformista, custode di un
importante segreto.
La convivenza forzata che Diego avrà con Tea, sullo sfondo di un’Italia in mascherina che fa i conti con i soliti problemi, sarà il suo percorso di formazione alla vita, la scoperta che con occhi nuovi si può costruire un mondo in più in cui
vivere, la consapevolezza che il confine tra bene e male, giusto e sbagliato, extracomunitario e italiano, vincitore e vinto, può essere davvero molto sottile...

Ambientazione: Roma

"Un Mondo in Piu'" è stato sostenuto da:
MIBACT
Regione Lazio
Unione Europea


Video


Foto