I viaggi di Roby
locandina di "Veleno"

Cast

Interpreti:
Luisa Ranieri (Rosaria)
Massimiliano Gallo (Cosimo Cardano)
Salvatore Esposito (Rino Caradonna)
Nando Paone (Donato Vasile)
Gennaro Di Colandrea (Ezio Cardano)
Miriam Candurro (Adele)
Marianna Robustelli (Lucia)

Soggetto:
Diego Olivares
Gaetano Di Vaio

Sceneggiatura:
Diego Olivares
Marcello Olivieri (Collaborazione)
Gaetano Di Vaio (Consulenza)

Musiche:
Enzo Gragnaniello
Marco Messina
Sacha Ricci

Montaggio:
Davide Franco

Costumi:
Rossella Aprea

Scenografia:
Antonio Farina

Fotografia:
Andrea Locatelli

Suono:
Daniele Maraniello (Presa Diretta)

Casting:
Massimiliano Pacifico
Adele Gallo

Aiuto regista:
Ilaria De Martinis

Produttore:
Gaetano Di Vaio
Gianluca Curti
Nando Mormone
Eduardo Angeloni (Associato)
Oliver Valentino (Associato)

Organizzatore Generale:
Fabio Lombardelli

Produttore Esecutivo:
Antonio Alessi

Veleno


Regia: Diego Olivares
Anno di produzione: 2017
Durata: 103'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Bronx Film, Minerva Pictures Group, Tunnel Produzioni, T&D (Associata); in collaborazione con Sky Cinema, Rai Cinema
Distributore: Altre Storie
Data di uscita: 14/09/2017
Formato di ripresa: 1:2.39
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Made in com / Ornato Comunicazione
Titolo originale: Veleno

Recensioni di :
- VENEZIA 74 - "Veleno", la Camorra e la resistenza

Sinossi: In un piccolo centro del casertano, una umile famiglia di agricoltori vive il dramma di un territorio violato, contaminato dai veleni che criminali senza scrupoli hanno disseminato in buona parte di quella provincia.
Cosimo, il capofamiglia, e sua moglie Rosaria ostinatamente rifiutano di lasciare che i loro terreni diventino una discarica destinata ai rifiuti tossici: le minacce e le ripercussioni da parte di alcuni esponenti della camorra, tra i quali il giovane avvocato Rino, non li piegano. I due coniugi non vogliono staccarsi dalle loro radici e dalla loro terra interamente dominata da un potere mafioso che corrompe e distrugge. Ezio, fratello di Cosimo, e sua moglie, invece, accettano, attratti da facili guadagni, di essere complici della devastazione dei loro territori.
A complicare ulteriormente le cose è la grave malattia di Cosimo causata dal veleno che contamina l’acqua, i raccolti, il bestiame. Il calvario del protagonista diventa la sintesi delle piccole e grandi contraddizioni di una terra di fatto abbandonata a se stessa, dove lo Stato sembra aver definitivamente abdicato alle sue funzioni, dove l’unico potere riconoscibile e riconosciuto è rimasto solo quello criminale.

"Veleno" è stato sostenuto da:
MIBACT
Film Commission Regione Campania
GESCO


Video


Foto