FilmdiPeso - Short Film Festival
locandina di "L'Estate di Mio Fratello"

Cast

Interpreti:
Davide Veronese (Sergio)
Tommaso Ferro (Fratello Immaginario)
Maria Paiato (Madre di Sergio)
Pietro Bontempo (Padre di Sergio)
Beatrice Panizzolo (Sorella Immaginaria)
Davide Zaramella (Eugenio Chiavegato)
Alberta Zangiacomi (Serena Chiavegato)
Giacomo Dusi (Antonio)
Elisa Mutto (Donata)
Teddy Giuliani (Zio Andrea)
Veronica Coltro (Cugina Elena)
Roberta Sferzi (Zia Lucilla)
Roberto Totola (Zio Marco)
Sabrina Modenini (Zia Sara)
Claudio Guain (Zio Luigi)
Fabrizio Capponi (Soldato)
Alessandro Caiuli (Soldato)
Virgilio Beltrami (Nonno)
Marco Massagrande (Alberto, Figlio di Luciana)
Luisa Marchesini (Fidanzata Danese del Cugino Claudio)
Gloriana Ferlini (La Governante)
Davide Marchesini (San Lorenzo)
Maurizio Micheli (Moroni, il Vicino di Casa)
Giulia Mischi (Enrica, Figlia di Moroni)
Gaia Miato (Monica, Figlia di Moroni)
Marinella Mola (Infermiera Immaginaria)
Enrica Compri (Infermiera in Corsia)
Chiara Olivotto (Infermiera Pronto Soccorso)
Antonio Ciano III (Paziente Immaginario)
Emanuela Briani (Paziente Pronto Soccorso)
Franco Veronese (Paziente Pronto Soccorso)
Marco Menna (Bambino della Cassaforte)
Gian Maria Gaspari (Bambino della Cassaforte)
Alice Zanon (Bambina che Gioca al Dottore)
Alessandro Mutto (Bambino del Cortile)
Nicholas Zilli (Bambino del Cortile)
Danny Bottone (Bambino del Cortile)
Nicolò Marchesini (Bambino del Cortile)
Fabio Gagliandi (Il Ricciolo)
Valerio Veronese (Il Piccolo Simone)
Melissa Valentino (Nicoletta)
Tiziana Falciglia (Bambina della Penitenza)
Silvia Trolese (Bambina della Penitenza)
Claudia Conca (Barista del Paese)
Livio Comerlati (Avventore del Bar)
Gaetano Comerlati (Avventore del Bar)
Emanuele Borchia (Bambino del Paese)
Marco Florio (Bambino del Paese)
Marco Bonetti (Bambino del Paese)
Chiara Tamburini (Bambina del Paese)
Cinzia Castellani (Bambina del Paese)
Francesco Leanza (Bambino del Paese)
Francesco Colombo (Primogenito)
Fabrizio Mpungu (Primogenito)
Alessandro Bellaro (Primogenito)
Nicola Maschio (Primogenito)
Milena Cozzi Domenichini (Signora sulla Corriera)
Marco Sboarina (Ragazzo sulla Corriera)
Vittoria Nuvoloni Covre (Vedova sulla Corriera)
Lorenzo Beghini
Dino Greco (Il Prete nella Piazza)
Susanna Mancini (Signa con la Carrozzina in Piazza)
Aldo Alloni (Ragazzo con la Moto in Piazza)
Maria Meschi (Signora in Bicicletta in Piazza)

Soggetto:
Pietro Reggiani

Sceneggiatura:
Pietro Reggiani

Musiche:
Giuliano Taviani

Montaggio:
Valentina Girodo
Alessandro Corradi

Costumi:
Valentina Taviani

Scenografia:
Luisa Taravella
Piccarda Di Montereale

Effetti:
Fabrizio Capponi

Fotografia:
Luca Coassin
Werther Germondari

Suono:
Filippo Porcari
Corrado Azzariti
Piergiorgio De Luca
Paolo Segat

Aiuto regista:
Francesca Vallarino

Produttore:
Antonio Ciano

L'Estate di Mio Fratello


Regia: Pietro Reggiani (opera prima)
Anno di produzione: 2004
Durata: 82'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia/drammatico
Paese: Italia
Produzione: Axelotil - Pablo, Nuvola Film
Distributore: Self Cinema
Data di uscita: 04/05/2007
Formato di proiezione: 35mm, colore
Titolo originale: L'Estate di Mio Fratello
Altri titoli: My brother's summer

Sinossi: Verona, 1970. Sergio, nove anni, figlio unico, ha molta fantasia e i suoi genitori, molto indaffarati come tutti i genitori, si occupano poco di lui. Come ogni estate, Sergio, il papà e la mamma lasciano l’appartamento di Verona per andare nella casa di campagna. È una bella casa, immersa nel verde di prati e boschi. Sergio ha qualche amico, ma preferisce stare da solo, anche perché riesce a passare con molta facilità dal mondo reale a tanti altri mondi immaginari. Quando la madre e il padre gli dicono che arriverà un fratellino, o una sorellina, lui comincia a vederseli davanti nei suoi giochi fantastici. Sergio pensa che, con la nascita di un fratello, dovrà rinunciare a molti privilegi e che l’attenzione dei genitori diminuirà ancora di più. Nelle sue fantasie, gioca con questo fratellino ancora non nato e si spinge parecchio in là, fino a bruciarlo vivo su una graticola. Quando la madre perde il bambino, Sergio viene sopraffatto dal senso di colpa e cerca di ottenere il perdono dal fratello immaginario, ormai destinato a rimanere tale. Per tutta risposta, il fratello, severamente e semplicemente, gli dice: «Io sono morto e adesso devi morire anche tu». Soltanto con una specie di sacrificio rituale, Sergio riesce a placare il fratello immaginario e a riaverlo accanto nel suo mondo fantastico. Cinque anni dopo, mentre Sergio si prepara per partire per le vacanze..

Sito Web: http://www.selfcinema.it/estframe.html

Ambientazione: Verona

Video


Foto