CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Nero Bifamiliare


Regia: Federico Zampaglione (opera prima)
Anno di produzione: 2007
Durata: 90'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia/noir
Paese: Italia
Produzione: Lupin Film, Moviemax
Distributore: Moviemax
Data di uscita: 13/04/2007
Formato di ripresa: 35 mm
Camera: Arri 535 - bl IV s
Post Produzione: Laboratorio di sviluppo Technicolor e stampa intermedio digitale.
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Moviemax Ufficio Stampa / Valentina Guidi / Mario Locurcio
Titolo originale: Nero Bifamiliare
Altri titoli: Tvåfamiljshuset

Sinossi: Marina e Vittorio vogliono dare una svolta alla loro vita comprando una villetta bi-familiare in un elegante comprensorio, “Valle Serena”. Marina è raggiante, le rose crescono nel giardino, la cameretta dei bambini è pronta, Vittorio vuole lasciare il lavoro di assicuratore, al quale affianca piccole truffe con la complicità del dottor Salini, per lanciarsi in una promettente attività multimediale.
Accanto a loro ruotano Carmine, portiere appassionato di fumetti erotici, Slatko e Bruna, i misteriosi vicini,
ma anche Carlo Nobili, l'amico ricco e di successo, e la mamma protettiva e ansiosa di Marina.
Qualcosa però minaccia il loro perfetto idillio: la misteriosa coppia di vicini di casa. Slatko e Bruna, lui rumeno, lei – come dice il portiere – “sembra faccia dei servizi in un motel… per camionisti”, irrompono nella loro vita con il chiasso, il disordine, la puzza di carne alla brace e la loro audace sfrontatezza.
I due mondi si frappongono ma allo stesso tempo anche la curiosità e la bramosia si insinuano nei rapporti: la prorompente sessualità di Bruna irrompe nei desideri di Vittorio, mentre Slatko guarda con curiosità Marina, il suo mondo, la sua musica diversa. La situazione degenera quando la casa di Vittorio e Marina viene saccheggiata dei loro preziosi averi. I colpevoli? Vittorio si convince che l’unico responsabile sia il suo odiato vicino e comincia a spiarlo nel tentativo di costruire le prove della sua colpevolezza. In un crescendo di folle ossessione, Vittorio si consuma, allontanandosi dalla sua realtà, dal rapporto con Marina, dal lavoro e cade in un turbine di azioni senza senso, fino a diventare lui stesso il diverso, l’intruso.
La ricerca di giustizia si trasforma in cieco desiderio di vendetta fino a portare Vittorio a tramare un qualcosa di veramente pericoloso, che potrebbe seriamente sfuggirgli di mano….
Tutto comincia nella più assoluta normalità da scenario piccolo borghese e finisce per rovesciare i valori basilari di vite apparentemente normali, uno sguardo sulla follia che si nasconde dietro l’apparenza, con un finale vertiginoso, durante i mondiali di calcio.

Sito Web: http://www.nerobifamiliare.it

Ambientazione: Roma

Note:
Nero Bifamiliare” è una commedia nera e graffiante sui vizi, le ossessioni e le debolezze di una società iperattiva e truffaldina che però non vuole smettere di sognare, inseguendo emozioni e sentimenti che rischiano di essere schiacciati dal quotidiano.

Video


Foto