Film Commission Vallée d\'Aoste
I Viaggi Di Roby
locandina di "Soledad"

Soledad


Regia: Agustina Macri (opera prima)
Anno di produzione: 2018
Durata: 100'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Argentina/Italia
Produzione: Cinema 7 Films, 39 Films
Distributore: n.d.
Data di uscita: 13/06/2019
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Storyfinders
Titolo originale: Soledad

Recensioni di :
- FESTA DI ROMA 13 - "Soledad, Morire d'amore e d'Anarchia"

Sinossi: Soledad Rosas nel 1997 quando lascia l'Argentina ha 23 anni. Da Buenos Aires arriva a Torino dove incontra Edoardo Massari, attivista No Tav, di cui si innamora. Il 5 marzo 1998 i due vengono arrestati nell’ambito delle indagini della procura di Torino sugli attentati contro la costruzione della rete ferroviaria ad alta velocità in Val di Susa. Il 23 marzo Edoardo Massari, detto Baleno, si toglierà la vita la vita in carcere e lei, Sole, l’11 luglio, nella casa dove scontava gli arresti domiciliari.

Entrambi diventeranno simbolo del movimento anarchico italiano in una vicenda dai tratti ancora oscuri. Nel 2002, la Corte di Cassazione ha lasciato cadere l'accusa di sovversione e terrorismo per mancanza di prove.

"Soledad" è stato sostenuto da:
Regione Piemonte
Film Commission Torino Piemonte
Genova-Liguria Film Commission
Regione Lazio (Fondo Regionale per il Cinema e l'Audiovisivo)


Libro sul film "Soledad":
"Amore e Anarchia. La Vita Urgente di Soledad Rosas 1974-1998"
di Martín Caparrós, 385 pp, Einaudi, collana Problemi Contemporanei, 2018
“A” come Amore e Anarchia. Due elementi che toccano la breve vita di Soledad Rosas, da Buenos Aires a Torino, incongruamente accusata di essere una terrorista. Soledad Rosas nasce a Buenos Aires nel 1974. Nel 1997, quando lascia l'Argentina, è una semplice ragazza di 23 anni. Un anno dopo viene ritrovata impiccata a Torino implicata in una vicenda in cui era accusata di essere la terrorista più pericolosa d'Italia. La sua storia di amore e anarchia è anche la storia del modo in cui uno Stato può inventarsi i suoi nemici. Una storia che l'Italia conosce come la storia di «Sole e Baleno»: sullo sfondo di una Val di Susa che comincia a entrare in fibrillazione, di una città ostile e di alcuni centri sociali legati al movimento anarchico. Baleno, un anarchico torinese, e Soledad, una ragazza argentina finita per caso a dormire in una casa occupata, si innamorano e da lì ha inizio la loro storia. Indagini e intercettazioni della polizia li condurranno in prigione con accuse molto gravi. Baleno si toglie la vita e, qualche mese dopo, anche Sole. Entrambi diventeranno simbolo del movimento anarchico italiano in una vicenda dai tratti alquanto oscuri.
prezzo di copertina: 20,00


Note:
Dal romanzo "Amor y Anarquía" di Martin Caparros.

Video


Foto