Prato Citta Aperta - Concorso Cinematografico e Aufiovisivo
I viaggi di Roby
Fabrizio Ferracane

13/07/1975
Palermo, Italia

Fabrizio Ferracane


Filmografia dal 2000:
in produzione » La Terra Buona: attore
in produzione » Primula Rossa: attore
2017 » Dopo la Guerra: attore
2017 » corto Ieri e Domani: attore (Vito)
2017 » L'Ordine delle Cose: attore (Terranova)
2017 » Ninna Nanna: attore
2016 » corto Al Giorno d’Oggi il Lavoro te lo devi Inventare: attore (Umberto)
2016 » Felicia Impastato: attore (Umberto)
2016 » Ho Amici in Paradiso: attore (Felice)
2016 » corto La Fuitina: attore
2016 » Lampedusa dall'Orizzonte in Poi: attore (Basile)
2016 » Senza Lasciare Traccia: attore
2015 » Uno per Tutti: attore (Gil)
2014 » Anime Nere: attore
2014 » Fantasticherie di un Passeggiatore Solitario: attore
2013 » L'Ultima Foglia: attore (Zeno)
2013 » corto Nessuno Vuole più Morire: attore

Biografia:
Nasce a Palermo il 13 luglio 1975. Si forma artisticamente alla scuola di teatro “Teatès” di Palermo. Conseguito il diploma nel 98 diviene un assiduo frequentatore dei laboratori teatrali più svariati come quello di Riccardo Caporossi, Franco Scaldati, Laila Tabel, Mimmo Cuticchio, Marco Martinelli, Giuliano Vasilicò, Pierpaolo Sepe, Massimiliano Civica, Emma Dante, Claudio Collovà, Danio Manfredini, Arturo Cirillo, Davide Iodice, Stefania De Santis.
A seguito di tale ricca formazione si rende molto attivo nel teatro e nel 2004 fonda “TeatrUsica” e mette in scena Ora va Meglio, Sutta Scupa, e W Niatri partecipando a numerosi festival nazionali e  internazionali. Sutta Scupa realizzato e nato con Giuseppe Massa e montato nella struttura dell’Ex Carcere di Palermo, racconta la precarietà lavorativa ed esistenziale di due giovani del nostro tempo. Sutta Scupa è stato ospitato a Roma presso il centro “Rialto Sant’ Ambrogio”, al “Festival delle Colline Torinesi”, al “Festival di Strasburgo”, al “Teatro Elicantropo” di Napoli al “Piccolo Teatro” di Milano. W Niatri nato insieme alla collaborazione con Linda Dalisi, Michele Riondino e Daniele Pilli ha debuttato nel 2009 al “Napoli Teatro Festival Italia”.
Nel 2009 nasce la Compagnia Marino-Ferracane. I due artisti inaugurano la collaborazione con lo spettacolo Ferrovecchio incontrandosi su un teatro che focalizza sul mondo dell’ emarginazione e del disagio psichico.
Lo spettacolo è stato finalista nel 2010 al premio "DANTE CAPPELLETTI" dove ha ricevuto la Menzione della giuria e Premio della giuria popolare.
Dopo vengono messi in scena Orapronobis e La Malafesta sempre scritti da Rino Marino. Molto attivo in televisione dal 2007 tra i molti lavori Il capo dei capi regia di Enzo Monteleone e Alexiis Sweet, Il segreto dell’acqua di De Maria, Squadra antimafia 2 di Catena e Martelli.
Nel 2014 il film di Francesco Munzi Anime nere (presentato al Festival del Cinema di Venezia 71 e vincitore di nove David di Donatello 2015 tra cui quello per il Miglior film), vede Ferracane protagonista. La sua interpretazione rivela tutta la sapienza di un grande attore partito dal teatro, gli vengono assegnati, per questo, il "Premio Efebo d’oro" ed il "Premio Omero".
Lo sceglie Calopresti per il suo ultimo film Uno per tutti tratto dal romanzo di Gaetano Savatteri al fianco di Isabella Ferrari, Thomas Trabacchi e Giorgio Panariello. A metà febbraio 2015 torna in teatro con un testo di Claudio Fava 92 Falcone e Borsellino vent’anni dopo con Filippo Dini e Giovanni Moschella per la regia di Marcello Cotugno. In teatro affronta la problematica delle donne rumene schiavizzate che lavorano nelle serre nel territorio di Vittoria in provincia di Ragusa con Sera Biserica, un testo scritto da Giacomo Guarneri che ne cura la regia, lo spettacolo è prodotto dal Teatro di Vittoria in collaborazione con Santa Briganti e la Pentola Nera e debutta a maggio 2015 a Vittoria. In TV torna a lavorare per la Rai nella serie Lampedusa con la regia di Marco Pontecorvo e subito dopo interpreta Umberto Sorino nel film TV Rai dal titolo Felicia Impastato per la regia di Gianfranco Albano con Lunetta Savino. Nel 2016 altri due progetti teatrali lo vedranno impegnato, uno per la regia di Gianluca Merolli con un testo di G. Lorca Yerma con debutto al teatro Vascello a Roma e l altro lo vedrà diretto da Antonietta De Lillo con lo spettacolo dal titolo Let's Go. È la storia di Luca Musella noto fotografo napoletano che ha curato le copertine di importanti giornali come L'Espresso o Panorama, poi caduto in rovina. Il debutto sarà anche questa volta a Roma nel febbraio 2016.
(ultima modifica: 28/10/2015)