I viaggi di Roby
locandina di "L'Ordine delle Cose"

Cast

Interpreti:
Paolo Pierobon (Corrado Rinaldi)
Valentina Carnelutti (Cristina)
Giuseppe Battiston (Luigi Coiazzi)
Olivier Rabourdin (Gerard)
Fabrizio Ferracane (Terranova)
Yusra Warsama (Swada)
Roberto Citran (Grigoletto)
Fausto Russo Alesi (il ministro)
Hossein Taheri (Mustafa Abdelladib)

Soggetto:
Andrea Segre
Marco Pettenello

Sceneggiatura:
Andrea Segre
Marco Pettenello

Musiche:
Sergio Marchesini

Montaggio:
Benni Atria

Costumi:
Silvia Nebiolo

Scenografia:
Leonardo Scarpa

Fotografia:
Valerio Azzali

Suono:
Alessandro Zanon
Alessandro Palmerini

Aiuto regista:
Alessandra Gori

Produttore:
Francesco Bonsembiante
Antoine De Clermont Tonnerre

Organizzatore generale:
Giacomo Gagliardo

Operatore Seconda Macchina:
Matteo Calore

L'Ordine delle Cose


Regia: Andrea Segre
Anno di produzione: 2017
Durata: 112'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico/sociale
Paese: Italia/Francia
Produzione: Jolefilm; in collaborazione con Mact Productions, Rai Cinema, Sophie Dulac Productions
Distributore: Parthenos
Data di uscita: 07/09/2017
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Lucrezia Viti / Livia Delle Fratte / Gabriele Carunchio
Vendite Estere: Be For Films
Titolo originale: L'Ordine delle Cose
Altri titoli: 40%

Recensioni di :
- VENEZIA 74 - "L'Ordine delle Cose"

Sinossi: Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare. Il Governo italiano lo sceglie per affrontare una delle spine nel fianco delle frontiere europee: i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia. La missione di Corrado è molto complessa, la Libia postGheddafi è attraversata da profonde tensioni interne e mettere insieme la realtà libica con gli interessi italiani ed europei sembra impossibile. Corrado, insieme a colleghi italiani e francesi, si muove tra stanze del potere, porti e centri di detenzione per migranti. La sua tensione è alta, ma lo diventa ancor di più quando infrange una delle principali regole di autodifesa di chi lavora al contrasto dell’immigrazione, mai conoscere nessun migrante, considerarli solo numeri. Corrado, invece, incontra Swada, una donna somala che sta cercando di scappare dalla detenzione libica e di attraversare il mare per raggiungere il marito in Europa. Come tenere insieme la legge di Stato e l’istinto umano di aiutare qualcuno in difficoltà? Corrado prova a cercare una risposta nella sua vita privata, ma la sua crisi diventa sempre più intensa e si insinua pericolosa nell’ordine delle cose.

Sito Web: http://lordinedellecose.it/

Ambientazione: Roma / Sicilia / Tunisia

"L'Ordine delle Cose" è stato sostenuto da:
Sicilia Film Commission
MIBACT: 500.000 euro (Film riconosciuto di interesse culturale)
Regione Veneto
Regione Siciliana
Aide Aux Cinémas Du Monde
CNC - Centre National Du Cinema et de L’image Animee
Institut Francais
Cofinova 14
Banca Etica
Sensi Contemporanei Cinema e Audiovisivo


Video


Foto