I Viaggi Di Roby

I Demoni di San Pietroburgo


Regia: Giuliano Montaldo
Anno di produzione: 2008
Durata: 118'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico/storico
Paese: Italia
Produzione: Jean Vigo Italia; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: 01 Distribution
Data di uscita: 24/04/2008
Formato di ripresa: 35mm
Camera: Panavision Platinum/Millennium/Panarri III
Post Produzione: Laboratorio di sviluppo Technicolor e stampa Intermedio Digitale.
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Viviana Ronzitti / 01 Ufficio Stampa
Titolo originale: I Demoni di San Pietroburgo
Altri titoli: San Pietroburgo - Sankt Petersburgs Demoner

Sinossi: San Pietroburgo, 1860. Un attentato provoca la morte di un membro della famiglia imperiale.
Pochi giorni dopo lo scrittore Fjodor Mikhajlovic Dostojevskij incontra Gusiev, un giovane che è ricoverato in un ospedale psichiatrico. Gusiev confessa di aver fatto parte del gruppo terroristico e rivela che i suoi compagni stanno preparando un piano per eliminare un altro parente dello Zar.
Il giovane gli rivela anche l’indirizzo di Aleksandra, il loro capo. Dostojevskij deve trovarla e convincerla a fermare questo nuovo atto terroristico. Lo scrittore è sconvolto. Sta vivendo giorni terribili, pressato dai creditori, dall’imminente scadenza del termine di consegna di un nuovo libro, dai frequenti attacchi di epilessia. Di giorno, con l’aiuto di una giovane stenografa, Anna Grigorjevna, detta “Il giocatore”. Di notte continua l’affannosa ricerca del gruppo terroristico.
“I vostri romanzi - gli dirà l’ispettore Pavlovic - sembrano scritti contro i rivoluzionari, ma in realtà sono più incendiari dei proclami terroristici”…

Sito Web: http://www.idemonidisanpietroburgo.it

Ambientazione: Torino / San Pietroburgo (Russia)

Periodo delle riprese: 19 febbraio 2007 - 21 aprile 2007.

Budget: 6.000.000 euro

"I Demoni di San Pietroburgo" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC): 2.200.000 euro (delibera del 35 settembre 2006 - sezione interesse culturale lungometraggi)
Film Commission Torino Piemonte
Regione Piemonte
Comune di Torino


Libro sul film "I Demoni di San Pietroburgo":
"Un Marziano Genovese a Roma"
di Giuliano Montaldo, Caterina Taricano, 200 pp, collana Cinema Minimo/2, 2013
In questo libro, l'unico sulla sua vita, il regista italiano parla apertamente di sé con l'onestà intellettuale che lo contraddistingue e ne viene fuori il ritratto di un artista e di un uomo che ha sempre raccontato l'individuo in lotta contro il potere, l'umanesimo di chi combatte con la tolleranza, l'oppressione che in tutte le epoche è stata rappresentata dall'arroganza di chi non vuole perdere i privilegi. Tanti amici (Gian Maria Volonté, Gillo Pontecorvo, Elio Petri, Ennio Morricone), tanti monumenti del cinema internazionale (John Cassavetes, Gena Rowlands, Edward G. Robinson, Philippe Noiret, Nicholas Cage, Ingrid Thulin, Francisco Rabal, Janet Leigh, Klaus Kinski, Peter Falk, Charlotte Rampling, Burt Lancaster, Ann Bancroft, Rupert Everett), tante battaglie politiche e sociali, tante sorprese: la vita e le opere di Giuliano Montaldo costituiscono una delle storie più belle, rigorose e al tempo stesso avvincenti del Novecento italiano e del cinema italiano del dopoguerra.
prezzo di copertina: 13,50

Acquistalo su € 14.36



Libro sul film "I Demoni di San Pietroburgo":
"Giuliano Montaldo una storia italiana"
di Pedro Armocida, Caterina Taricano, 328 pp, collana Saggi / CINEMA, 2020
Critici di varia formazione e generazione si confrontano con Giuliano Montaldo, un cineasta che ha fatto la storia del cinema italiano riuscendo a conciliare due aspetti apparentemente antitetici: la dimensione politica e quella spettacolare. Montaldo ha lavorato in tutti e cinque i continenti e con i più grandi nomi del panorama internazionale come, tra gli altri, Gian Maria Volonté, John Cassavetes, Ennio Morricone, Elio Petri, Edward G. Robinson, Philippe Noiret, Nicolas Cage, Ingrid Thulin, Klaus Kinski, Burt Lancaster, Rupert Everett. E questo perché è prima di tutto un grande sperimentatore, un “pioniere” che non ha mai avuto paura di essere il “primo”, uscendo molto spesso dagli schemi precostituiti, imboccando strade impervie o trattando temi scomodi e personaggi controversi. I suoi film - da Tiro al piccione a Sacco e Vanzetti, da Gli intoccabili a Marco Polo, ma anche i progetti mai realizzati - sono lì a testimoniarlo. Un artista eclettico, che ha fatto della sua arte il suo impegno politico, e dei suoi film, ancora oggi, il migliore manifesto contro l’intolleranza.

Saggi di: Alberto Anile, Samuel Antichi, Pedro Armocida, Gianluca Arnone, Luca Barra, Valerio Caprara, Cristina Colet, Alberto Crespi, Steve Della Casa, Maurizio Di Rienzo, Riccardo Fassone, Ilaria Feole, Eugenia Gaglianone, Gabriella Gallozzi, Damiano Garofalo, Gabriele Gimmelli, Luca Lardieri, Anton Giulio Mancino, Pietro Masciullo, Alma Mileto, Giulia Muggeo, Cristiana Paternò, Matteo Pollone, Giuseppe Previtali, Gabriele Rigola, Valerio Sbravatti, Marco Spagnoli, Aldo Spiniello, Caterina Taricano, Sara Tongiani.

Testimonianze di: Francesco Bruni, Inti Carboni, Jana Carboni, Carolina Crescentini, Pierfrancesco Favino, Massimo Ghini, Carlo Lizzani, Elisabetta Montaldo, Vera Pescarolo, Paolo Virzì.

Intervista a Giuliano Montaldo a cura di David Grieco (con la collaborazione di Arianna Sacchinelli).

prezzo di copertina: 26,00


Video


Foto