I Viaggi di Robi
locandina di "Ju Tarramutu"

Cast


Soggetto:
Paolo Pisanelli

Sceneggiatura:
Paolo Pisanelli

Musiche:
Animammersa

Montaggio:
Matteo Gherardini
Pierfrancesco Li Donni (Collaborazione)
Fabrizio Federico (Collaborazione)

Fotografia:
Paolo Pisanelli

Suono:
Biagino Bleve
Bruce Morrison

Produttore:
Andrea Stucovitz
Paolo Pisanelli

Voce Narrante:
Antonella Cocciante

Voce Narrante:
Patrizia Bernardi

Sculture Sonore:
Antonio De Luca

Assistente Operatore:
Pierluigi Pisino

Ju Tarramutu


Regia: Paolo Pisanelli
Anno di produzione: 2010
Durata: 89'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Big Sur, OfficinaVisioni, Partner Media Investment - PMI
Distributore: ZaLab
Data di uscita: 06/04/2011
Formato di ripresa: HDV
Formato di proiezione: Digital Betacam, colore
Ufficio Stampa: Gabriele Barcaro
Titolo originale: Ju Tarramutu
Altri titoli: Il Terremoto - The Earthquake

Recensioni di :
- "Ju Tarramutu": L'Aquila e la sua gente dopo il terremoto del 6 Aprile 2009

Sinossi: "C'Ŕ una cosa che nessuna tv, nessuna radio pu˛ riportare fedelmente: il silenzio. Nei primi giorni dopo il sisma il silenzio era ovunque. Non solo tra le macerie. Le persone andavano in giro come fantasmi. In mezzo alla gente c'era il silenzio, dentro la testa c'era il silenzio".
La notte del 6 aprile 2009 un violento terremoto ha devastato una delle pi¨ belle cittÓ italiane e il suo territorio, dotato di uno straordinario patrimonio artistico e naturale.
Dopo quella notte, L'Aquila Ŕ divenuta teatro della politica sia nazionale che internazionale. Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha deciso di spostare il summit del G8 nel capoluogo abruzzese per captare l'attenzione e ottenere aiuti internazionali.
Per mesi le persone "terremotate" sono rimaste spaesate e totalmente escluse dalle scelte politiche che decidevano il loro futuro.
In un periodo di quindici mesi di riprese, il film racconta la cittÓ pi¨ mediatizzata e mistificata d'Italia, passata dalla rassegnazione alla rivolta attraverso mille trasformazioni, intrecciando storie di persone, luoghi, cantieri, voci e risate di "sciacalli" imprenditori che hanno scatenato la protesta delle carriole, quando ormai il terremoto non faceva pi¨ "notizia". Riprendiamoci la cittÓ hanno gridato gli abitanti dell'Aquila e si sono organizzati per spalare le macerie, dimostrando la volontÓ di non rassegnarsi al silenzio, anche se costretti a vivere nelle periferie di una cittÓ fantasma.

Sito Web: http://www.jutarramutu.it

Ambientazione: L'Aquila

Note:
Il film "Ju Tarramutu" sostiene la realizzazione dellĺarchivio audiovisivo Abruzzo visioni" per la cura e la tutela del territorio abruzzese e la sottoscrizione della legge di iniziativa popolare (www.anno1.org).
I testi presenti nel documentario sono tratti dallo spettacolo "Lettere dall'Aquila" di Animammersa.


Video


Foto