I Viaggi Di Roby
locandina di "Il Ladro di Giorni"

Cast

Interpreti:
Riccardo Scamarcio (Vincenzo)
Massimo Popolizio (Totò)
Augusto Zazzaro (Salvo)
Giorgio Careccia (Vito)
Vanessa Scalera (Zia Anna)
Carlo Cerciello (Prof. Mangiafreda)
Diletta Rossi (Bianca)
Leandra Concetta Fili (Valentina)
Katia Fellin (Johanna)
Mily Cultrera di Montesano (Maria)
Christophe Hulsen (Zio Denis)
Giuseppe Cristiano (Evaristo)
Michele Capuano (Ernesto)

Soggetto:
Guido Lombardi (Premio Solinas Storie per il Cinema 2007)

Sceneggiatura:
Guido Lombardi
Luca De Benedittis
Marco Gianfreda

Musiche:
Giordano Corapi

Montaggio:
Marcello Saurino

Costumi:
Nicoletta Taranta

Scenografia:
Eugenia F. Di Napoli

Fotografia:
Daria D'Antonio

Suono:
Daniele Maraniello (Presa Diretta)
Marta Billingsley (Montaggio)
Dario Calvari (Montaggio)

Produttore:
Nicola Giuliano
Francesca Cima
Carlotta Calori
Gaetano Di Vaio

Organizzatore Generale:
Rocco Messere

Produttore Esecutivo:
Antonio Alessi

Il Ladro di Giorni


Regia: Guido Lombardi
Anno di produzione: 2019
Durata: 105'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Indigo Film, Bronx Film, Rai Cinema
Distributore: Vision Distribution
Data di uscita: 06/02/2020
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Daniela Staffa / Ufficio Stampa Vision Distribution / Arianna Monteverdi
Vendite Estere: True Colours
Titolo originale: Il Ladro di Giorni

Recensioni di :
- IL LADRO DI GIORNI - Padre e Figlio, due sulla strada

Sinossi: Salvo, undici anni, vive con gli zii in Trentino. Il giorno della sua Prima Comunione, mentre gioca a pallone con gli amici, compare inaspettatamente a bordo campo un uomo, è suo padre Vincenzo. Salvo a stento lo riconosce, non lo vede, infatti, da sette anni, da quando due carabinieri lo avevano portato via dalla loro casa in Puglia. Ora Vincenzo è uscito di prigione, dice di voler passare qualche giorno con il figlio e parte con lui verso il sud. Durante questo viaggio lungo l’Italia, scandito da molti incontri e ricordi, Salvo imparerà a conoscere suo padre ma dovrà fare i conti anche con i suoi segreti e il suo passato.

Ambientazione: Bari / Gravina in Puglia / Riva del Garda / Trento / Cilento

"Il Ladro di Giorni" è stato sostenuto da:
MIBACT
Regione Puglia (POR Puglia FESR-FSE 2014/2020)
Apulia Film Commission
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
Trentino Film Commission
Regione Campania
Film Commission Regione Campania
Regione Lazio (Fondo Regionale per il Cinema e l'Audiovisivo)


Libro sul film "Il Ladro di Giorni":
"Il Ladro di Giorni"
di Guido Lombardi, 288 pp, Feltrinelli, collana I Narratori, 2019
Un viaggio on the road verso il Sud, punteggiato da incontri inaspettati all’autogrill, deviazioni fuori programma e dai ricordi di un’infanzia ancora candida e piena di domande, prima dell’arrivo del misterioso “ladro di giorni”, colui che anni prima ha condannato Salvo e Vincenzo a stare lontani, senza che nessuno sappia il perché. Un appassionante romanzo di formazione in cui, tra inseguimenti e lezioni di vita, i ruoli di padre e figlio spesso si invertono, in una continua scoperta reciproca. Salvo, undici anni, barese, campione di tuffi con la paura di tuffarsi, ha già capito alcune cose su come gira il mondo. La prima è che gli adulti cercano sempre di fregarti. Se ti fai male, ti dicono: “Tranquillo, non ti sei fatto niente”, poi però devi fare l’antitetanica e brucia da morire. Oppure fingono di sapere tutto, ma quando fai domande che li mettono in difficoltà, promettono di risponderti quando sarai più grande, solo che gli anni passano e tu sei sempre troppo piccolo. Come con suo padre, Vincenzo. Salvo non lo vede da sei anni, da quando cioè lo hanno portato via, in una scuola speciale dove ci sono un sacco di cose da imparare, per questo non si può tornare a casa la sera.
Un’altra bugia degli adulti, che sussurrano tra loro parole come “reato” e “processo” ma non vogliono dirgli la verità. Ora Vincenzo è uscito di prigione, ha raggiunto il figlio dagli zii in Trentino e vuole che l’accompagni fino a Bari, dove ha una missione da compiere.
Quattro giorni: un tempo enorme per Salvo, che non vuole partire su quella vecchia auto scassata con quell’uomo pieno di strani tatuaggi che fa cose di nascosto, come se avesse un segreto. Ma, forse, anche un’occasione per padre e figlio di trovare insieme il coraggio di tuffarsi nel vuoto e tornare a conoscersi e ad amarsi.

prezzo di copertina: 16,00


Video


Foto