OFF - Ortigia Film Festival
I Viaggi Di Roby
locandina di "La Ragazza nella Nebbia"

Cast

Interpreti:
Toni Servillo (Agente Vogel)
Alessio Boni (Prof. Loris Martini)
Lorenzo Richelmy (Agente Borghi)
Galatea Ranzi (Stella Honer)
Michela Cescon (Agente Mayer)
Lucrezia Guidone (Clea)
Daniela Piazza (Maria Kastner)
Ekaterina Buscemi
Thierry Toscan
Jacopo Olmo Antinori (Mattia)
Marina Occhionero (Monica)
Sabrina Martina (Priscilla)
Antonio Gerardi (Avvocato Levi)
Greta Scacchi (Beatrice Leman)
Jean Reno (Augusto Flores)

Soggetto:
Donato Carrisi (Romanzo)

Sceneggiatura:
Donato Carrisi

Musiche:
Vito Lo Re

Montaggio:
Massimo Quaglia

Costumi:
Patrizia Chericoni

Scenografia:
Tonino Zera

Fotografia:
Federico Masiero

Suono:
Gilberto Martinelli

Casting:
Valeria Miranda

Aiuto regista:
Fabrizio Bava

Produttore:
Alessandro Usai
Maurizio Totti

La Ragazza nella Nebbia


Regia: Donato Carrisi
Anno di produzione: 2017
Durata: 127'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Colorado Film, Medusa Film; in collaborazione con Gavila
Distributore: Medusa Distribuzione
Data di uscita: 26/10/2017
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Medusa Film / Quattrozeroquattro
Vendite Estere: StudioCanal
Titolo originale: La Ragazza nella Nebbia

Recensioni di :
- I MIGLIORI FILM DEL 2017 PER CINEMAITALIANO.INFO
- LA RAGAZZA NELLA NEBBIA - Se il male è in ognuno di noi

Sinossi: Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l'accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l'ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell'ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché "il peccato più sciocco del diavolo è la vanità"... Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui.

Ambientazione: Lago di Carezza / Nova Levante / Bolzano / Sarentino / San Lorenzo di Sebato / Vipiteno / Bressanone

Budget: 4.500.000

"La Ragazza nella Nebbia" è stato sostenuto da:
Idm Sudtirol - Alto Adige: 400.000 euro (Sostegno della Produzione)


Libro sul film "La Ragazza nella Nebbia":
"La Ragazza nella Nebbia"
di Donato Carrisi, 373 pp, Longanesi, collana La Gaja Scienza, 2015
La notte in cui tutto cambia per sempre è una notte di ghiaccio e nebbia ad Avechot, un paese rintanato in una valle profonda fra le ombre delle Alpi. Forse è stata proprio colpa della nebbia se l'auto dell'agente speciale Vogel è finita in un fosso. Un banale incidente. Vogel è illeso, ma sotto shock. Non ricorda perché è lì e come ci è arrivato. Eppure una cosa è certa: l'agente speciale Vogel dovrebbe trovarsi da tutt'altra parte, lontano da Avechot. Infatti, sono ormai passati due mesi da quando una ragazzina del paese è scomparsa nella nebbia. Due mesi da quando Vogel si è occupato di quello che, da semplice caso di allontanamento volontario, si è trasformato prima in un caso di rapimento e, da lì, in un colossale caso mediatico. Perché è questa la specialità di Vogel. Non gli interessa nulla del dna, non sa che farsene dei rilevamenti della scientifica, però in una cosa è insuperabile: manovrare i media. Attirare le telecamere, conquistare le prime pagine. Ottenere sempre più fondi per l'indagine grazie all'attenzione e alle pressioni del "pubblico a casa". Santificare la vittima e, alla fine, scovare il mostro e sbatterlo in galera. Questo è il suo gioco, e questa è la sua "firma". Perché ci vuole uno come lui, privo di scrupoli, per far sì che un crimine riceva ciò che gli spetta: non tanto una soluzione, quanto un'audience. Sono passati due mesi da tutto questo, e l'agente speciale Vogel dovrebbe essere lontano, ormai, da quelle montagne inospitali. Ma allora, cosa ci fa ancora lì?


Video


Foto