I Viaggi Di Roby
locandina di "Capri - Revolution"

Capri - Revolution


Director: Mario Martone
Year of production: 2018
Durata: 122'
Tipology: lungometraggio
Genres: drammatico/storico
Country: Italia/Francia
Produzione: Indigo Film, Pathé; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: 01 Distribution
Data di uscita: 20/12/2018
Formato di proiezione: DCP, colore
Press office: Fosforo / Claudia Tomassini & Associates / 01 Ufficio Stampa
Export sales: Pathe
Titolo originale: Capri - Revolution
Altri titoli: Capri Batterie

Recensioni di :
- I MIGLIORI FILM DEL 2018 PER CINEMAITALIANO.INFO
- VENEZIA 75 - "Capri - Revolution", il desiderio di cambiare

Storyline: Siamo nel 1914, l'Italia sta per entrare in guerra. Una comune di giovani nordeuropei ha trovato sull'isola di Capri il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell'arte. Ma l'isola ha una sua propria e forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia il cui nome è Lucia (Marianna Fontana). Il film narra l'incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e il giovane medico del paese (Antonio Folletto). E narra di un'isola unica al mondo, la montagna dolomitica precipitata nelle acque del Mediterraneo che all'inizio del Novecento ha attratto come un magnete chiunque sentisse la spinta dell'utopia e coltivasse ideali di libertà, come i russi che, esuli a Capri, si preparavano alla rivoluzione.

Ambientazione: Capri / Cilento / Golfo di Gaeta

Periodo delle riprese: Da agosto 2017 per 8 settimane.

"Capri - Revolution" è stato sostenuto da:
MIBACT
Regione Lazio (Fondo Regionale per il Cinema e l'Audiovisivo)
Regione Campania
Film Commission Regione Campania


Libro sul film "Capri - Revolution":
"L'intelligenza delle cose - Il cinema di Mario Martone"
di Roberto Donati, 144 pp, collana Clockwork. Gente di cinema, 2021
Sperimentando con forme e linguaggi, Mario Martone ha saputo raccontare con dolente e acuta umanità le derive e lo spaesamento dell’Italia. Lo ha fatto partendo spesso da Napoli: città crocevia di umanità, di esperienze, di Storia. Lo ha fatto ispirandosi alla grande tradizione culturale italiana, sapendola reinventare e ricomporre sulle macerie del contemporaneo. Lo ha fatto esplorando l’unità teatrale classica e approdando a un cinema dinamico di spazi aperti e di luoghi chiusi, un cinema (a)storico in campo lungo e un cinema esistenziale in primo piano, un cinema intimo e un cinema sociale. Lo ha fatto raccontando personaggi maschili sfuggenti e personaggi femminili complessi che raccontano un male di vivere post-montaliano, un’attrazione per l’abisso. Questo volume affronta la poetica del regista napoletano secondo una prospettiva d’indagine analogica: ai tanti toni di un’unica voce corrispondono altrettanti sguardi, all’interno di un corpus di saggi e di letture che tratteggiano l’affresco omogeneo di uno dei più originali e apprezzati autori del cinema italiano e internazionale contemporaneo.



Con scritti di: Elisa Baldini, Edoardo Becattini, Giovanni Bogani, Daniela Brogi, Francesco Ceraolo, Valentina D’Amico, Donato De Carlo, Roberto Donati, Federico Ferrone, Marco Luceri, Daniele Marseglia, Daniel Montigiani, Luigi Nepi, Claudia Porrello, Gabriele Rizza, Bruno Roberti, Boris Schumacher, Stefano Socci, Chiara Tognolotti, Massimo Tria.

prezzo di copertina: 14,00


Libri correlati:
"Capri - Revolution"
di Mario Martone, Ippolita Di Majo, 139 pp, La Nave di Teseo, collana Oceani, 2018
Siamo nel 1914, l’Italia sta per entrare in guerra. L’isola di Capri è in pieno fermento: arriva per la prima volta l’elettricità, gli esuli russi si riuniscono per prepararsi alla rivoluzione, e, scandalosamente, una comune di giovani nordeuropei fa dell’isola il suo luogo d’elezione per la propria ricerca nella vita e nell’arte, una ricerca tesa al pacifismo, all’uguaglianza, al rispetto degli animali e delle ragioni della natura. Ma l’isola ha una sua forte e radicata identità, incarnata da Lucia: giovane e bellissima capraia, irrequieta e curiosa, in bilico fra la rigidità ancestrale del suo mondo e l’attrazione per una vita nuova, di cui Seybu, il maestro e ispiratore della comune, e il nuovo medico arrivato in paese, rappresentano i poli opposti e complementari.
Capri-Revolution, ultimo capitolo della trilogia che Mario Martone ha dedicato ai ribelli, è ambientato su un’isola unica al mondo, la montagna dolomitica precipitata nelle acque del Mediterraneo che all’inizio del Novecento ha attratto come un magnete chiunque sentisse la spinta dell’utopia e coltivasse ideali di libertà, e narra del potere espressivo che solo la scoperta irriducibile della propria identità può consegnarci.

prezzo di copertina: 17,00


Video


Foto