I Viaggi Di Roby
locandina di "Il Silenzio di Pelesjan"

Cast

Con:
Artavazd Pelesjan

Soggetto:
Pietro Marcello

Sceneggiatura:
Pietro Marcello

Musiche:
Sacha Ricci (per ERA)
Marco Messina (per ERA)

Montaggio:
Sara Fgaier

Suono:
Benni Atria
Mirco Perri

Aiuto regista:
Emanuele Vernillo

Produttore:
Enrica Gonella
Matteo Fago
Simone Gattoni

Produttore Esecutivo:
Rino Sciarretta

Produttore Esecutivo:
Simone Gattoni

Assistente alla Regia:
Beatrice Buzi

Coordinamento Internazionale:
Aliona Shumakova

Riprese:
Stefano Barabino

Il Silenzio di Pelesjan


Regia: Pietro Marcello
Anno di produzione: 2011
Durata: 52'
Tipologia: documentario
Genere: biografico/sociale
Paese: Italia
Produzione: Kinesis Film, Zivago Media, Avventurosa; in collaborazione con Rai Cinema, VGIK
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: DV
Formato di proiezione: S16mm, colore
Ufficio Stampa: Rosalba Ruggeri
Titolo originale: Il Silenzio di Pelesjan

Sinossi: Il cineasta armeno Artavazd Pelešjan č rimasto sconosciuto in occidente fino al 1983, quando il critico francese Serge Daney riuscě ad avvicinarlo e, insieme a pochi altri appassionati della sua opera, a farlo conoscere in Europa. Secondo il critico francese “lo scopo di Pelešjan č quello di captare la ’cardiografia’ emozionale e sociale del proprio tempo“. Questo film non vuole essere una biografia, né un saggio documentato ma, semplicemente, il resoconto di un’impresa straordinaria: essere riusciti nell’atto di filmare – per la prima volta dopo trent’anni – uno dei maestri del cinema mondiale. Il cinema di Pelešjan č un cinema d’intensitŕ e, nello stesso tempo, il campo di sperimentazione accurata di una forma di “montaggio a distanza“ che, pur derivando dalla lezione di Sergej M. Ejzenštejn e di Dziga Vertov, si allontana dagli stessi principi di montaggio dei due grandi maestri russi. Il film č costruito attraverso il “montaggio a distanza“ – come iperbole sperimentale e prova di un montaggio interiore: a partire dall’incontro con Pelešjan a Mosca, filmando la sua figura sfuggente e intensa, fino al reperimento dei frammenti delle sue opere e dei materiali inediti che lo ritraggono in momenti eccezionali della sua vita. Repertori straordinari che riguardano la biografia del regista, tra i quali alcune sequenze tratte dalle lavorazioni dei film e dall’esame di diploma al VGIK, il prestigioso Istituto Panrusso di Cinematografia di Mosca.

"Il Silenzio di Pelesjan" č stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attivitŕ Culturali (MiBAC): 35.000,00€ (Contributo Doc. e Corti)


Video


Foto