Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby
locandina di "Suburra - La Serie 3"

Cast

Interpreti:
Alessandro Borghi (Aureliano Adami)
Giacomo Ferrara (Alberto Anacleti / Spadino)
Filippo Nigro (Amedeo Cinaglia)
Francesco Acquaroli (Samurai)
Adamo Dionisi (Manfredi Anacleti)
Claudia Gerini (Sara Monaschi)
Paola Sotgiu (Adelaide Anacleti)
Carlotta Antonelli (Angelica)
Federica Sabatini (Nadia)
Rosa Diletta Rossi (Alice Cinaglia)
Alberto Cracco (Cardinale Fiorenzo Nascar)
Jacopo Venturiero (Adriano)
Riccardo Angelucci (Samurai da Giovane)
Alessandro Sposi (Amedeo Cinaglia da rRagazzo)
Nicholas Salvatori (Spadino da Bambino)
Antonio Orlando (Manfredi a Vent'anni)

Soggetto:
Giancarlo De Cataldo (Opera letteraria “Suburra”)
Carlo Bonini (Opera letteraria “Suburra”)
Ezio Abbate
Fabrizio Bettelli
Andrea Nobile
Camilla Buizza
Marco Sani

Sceneggiatura:
Ezio Abbate
Fabrizio Bettelli
Andrea Nobile
Camilla Buizza
Marco Sani

Musiche:
Tommaso "Piotta" Zanello

Montaggio:
Patrizio Marone

Costumi:
Marina Roberti

Scenografia:
Maurizio Leonardi

Effetti:
Luca Ricci

Fotografia:
Fabrizio Vicari

Suono:
Roberto Sestito
Valentino Giannì

Casting:
Laura Muccino
Sara Casani

Produttore:
Gina Gardini
Riccardo Tozzi
Marco Chimenz
Giovanni Stabilini
Massimo Di Rocco
Luigi Napoleone

Showrunner:
Gina Gardini

Produttore Esecutivo:
Sandra Bonacchi

Organizzatore Generale:
Alberto Sammarco

Stunt Coordinator:
Alessandro Borgese

Suburra - La Serie 3


Director: Arnaldo Catinari
Year of production: 2020
Durata: n.d.
Tipology: film-tv
Genres: criminalità/drammatico
Country: Italia
Produzione: Netflix, Cattleya, ITV Studios, Bartlebyfilm
Distributore: Netflix
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: HD, colore
Press office: Netflix
Titolo originale: Suburra - La Serie 3

Recensioni di :
- SUBURRA 3 - Il Capitolo finale della serie su Netflix

Storyline: Dopo il tragico suicidio di Lele, incapace di convivere con il senso di colpa generato dai crimini commessi, e l’inaspettato risveglio dal coma di Manfredi, capo del clan Anacleti, gli equilibri di potere tra tutti i personaggi sono di nuovo messi in discussione. La terza stagione si sposta tra le strade e i vicoli di Roma e provincia per raccontare ancora più da vicino il mondo del Crimine. Chi vincerà la battaglia all’ultimo sangue per ottenere il potere sulla città?

Ambientazione: Roma / Fiumicino (RM) / Ostia (RM) / Porto Turistico di Roma (RM) / Fregene (RM)

Periodo delle riprese: 3 mesi

"Suburra - La Serie 3" è stato sostenuto da:
MIBACT
Regione Lazio


Libro sul film "Suburra - La Serie 3":
"Suburra"
di Giancarlo De Cataldo, Carlo Bonini, 544 pp, Einaudi, 2013
Una Roma lunare e sguaiata, scenario di una feroce mattanza. Un Grande Progetto che seppellirà sotto una colata di cemento le sue periferie. Due vecchi nemici, un bandito e un carabiniere, che ingaggiano la loro sfida finale. Intanto, mentre l’Italia affonda, politici, alti prelati e amministratori corrotti sgomitano per partecipare all’orgia perpetua di questo Basso Impero criminale.
prezzo di copertina: 15,00


Libri correlati:
"È Stata Roma. La Criminalita' Capitolina dal "Poliziottesco" a Suburra"
di , 214 pp, Rubbettino Editore, collana Cinema, 2019
Grazie al successo di Romanzo Criminale e Suburra anche la delinquenza romana ha potuto godere di una forte attenzione internazionale nel più generale contesto della produzione cinematografica e televisiva contemporanea incentrata sul tema della malavita. Ma in che modo film, documentari e serie televisive, a partire dal poliziesco degli anni Settanta, hanno saputo ritrarre e raccontare banditismo e malaffare nella Capitale? Il quadro che si andrà a tracciare mostrerà come il roman crime movie, che qui si propone quale etichetta classificatoria di un'ormai corposa filmografia, abbia costantemente attinto alla cronaca per edificare o rifondare "romanzi criminali" in cui realtà e finzione si mescolano di continuo, dando vita a una galassia fatta di violenza e sacralità, di omicidi e grandi affari, di misteri, scandali e degrado fortemente connessa al luogo dell'azione. Si esamineranno dunque i percorsi, i mutamenti e le diverse forme di rappresentazione di una produzione variegata intenta ad affrontare coi propri mezzi e il carico della sua influenza la "mala" sanguinaria e affaristica che, oggi come allora, dal Libanese a Samurai, attanaglia le strade millenarie della città eterna.
prezzo di copertina: 16,00


Note:
CURIOSITA’ DAL SET

- Le riprese del capitolo finale di Suburra - la serie, sono durate poco meno di 3 mesi, in oltre 60 location, spaziando tra i luoghi iconici di Roma, le periferie e il litorale romano. Tra i luoghi che hanno ospitato il set: Palazzo Patrizi, Piazza del Campidoglio, il Colosseo, Via della Conciliazione, Via Giulia e il Colosseo Quadrato, ma anche Fiumicino, il Porto Turistico di Roma e le spiagge di Ostia e Fregene.

- Le comparse hanno superato le 1800 unità, i veicoli coinvolti sono stati più di 400 e la troupe era in media composta da 120 persone; le presenze degli stunt, compreso il loro coordinatore, sono state oltre 250.

- In questa stagione sono presenti alcune scene che raccontano l’infanzia dei protagonisti: Rocco Angelucci ha interpretato un giovane Samurai, Alessandro Sposi debutta in Suburra nei panni di Amedeo Cinaglia da ragazzo, Nicholas Salvatori è Spadino mentre Antonio Orlando veste i panni di Manfredi a vent’anni.

- Nell’episodio 3 Adamo Dionisi canta “La ballata di Manfredi”. Il brano è stato scritto per l'occasione da suo figlio Cristiano Dionisi insieme a Vanessa Cremaschi.


Video


Foto